Agira, le celebrazioni in onore di San Filippo – VIDEO

Si sono svolti ad Agira i solenni festeggiamenti in onore di San Filippo patrono e protettore della città.

L’11 maggio è la giornata dedicata alle reliquie, viene portata in processione l’urna contenente all’interno le reliquie del patrono San Filippo e dei santi compatroni Filippo Diacono, Eusebio e Luca Casale da Nicosia. E’ per tale motivo che ormai da tre anni si è creata tra Agira e Nicosia una sinergia ed un’unione tra le confraternite di San Michele e del Santissimo Sacramento di San Michele di Nicosia che partecipano a questa particolare celebrazione.

Alle 19 è stata celebrata la messa da don Alessandro Malaponte, arciprete della chiesa madre Sant’Onofrio di Casalvecchio Siculo, in provincia di Messina, presenti pure le confraternite del Comune messinese. La processione dall’abbazia è proseguita verso la chiesa di Sant’Antonio da Padova e sono stati cantati i primi vespri della solennità di San Filippo. Al rientro dell’urna nell’abbazia di San Filippo è avvenuto il momento tanto atteso dai devoti, la svelata e la traslazione della statua di San Filippo sull’altare tra il fervore dei devoti e l’inno al santo eseguito all’interno della chiesa dalla banda cittadina.

Il 12 maggio è il giorno della solennità di San Filippo in mattinata dopo il solenne pontificale presieduto dal vescovo della Diocesi di Nicosia, Salvatore Muratore e il tropario a San Filippo secondo il rito ortodosso della chiesa di Costantinopoli, celebrato dall’archimandrita Paolo Patricolo e dal diacono padre Michele Santagati, si è svolta la festosa uscita di San Filippo, accolto dalla banda e dai fuochi pirotecnici.

Subito dopo la processione è giunta fino alla chiesa di Santa Margherita (la più grande della diocesi). Nel pomeriggio alle 18, il fercolo di  San Filippo è riportato in processione verso la chiesa di Santa Maria Maggiore dove, dopo la santa messa presieduta dal novello sacerdote Giuseppe Maenza, ha avuto inizio la solenne processione col braccio reliquiario e la statua. In processione le confraternite cittadine e le associazioni femminile e maschile di San Filippo, sempre presenti a tutte le processioni.

Di fronte al municipio è avvenuta l’offerta dei fiori da parte del sindaco. Al rientro della processione San Filippo è stato accolto con uno spettacolo pirotecnico ed a conclusione dei festeggiamenti è avvenuta la chiusura del simulacro del Santo nella sua cappella.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php