Aidone, arrestato richiedente asilo del Gambia per violenza privata aggravata, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale

I militari della Stazione Carabinieri di Aidone, nel primo pomeriggio di ieri, hanno tratto in arresto il 18 enne Modou Fofana, domiciliato presso il Centro di accoglienza per minori non accompagnati “Zingale – Aquino” di Aidone, poiché resosi responsabile di violenza privata aggravata ai danni del mediatore culturale del predetto centro, nonché danneggiamento e  resistenza a pubblico ufficiale.

Il giovane extracomunitario, trasferito il giorno prima presso un’altra struttura sita nel Comune di Agira poiché aveva raggiunto la maggiore età, nella tarda mattinata di ieri si introduceva arbitrariamente all’interno del Centro accoglienza di Aidone rifiutandosi di uscire nonostante i ripetuti inviti rivolti nei suoi confronti dal mediatore culturale presente sul posto.

Dopo l’ennesimo invito, improvvisamente il Fofana si scagliava fisicamente contro il mediatore, distruggendo alcuni suppellettili e arredamenti, lanciandoli contro quest’ultimo. La furia del giovane non si placava neppure dopo l’arrivo dei militari della Stazione di Aidone, i quali si vedevano costretti ad immobilizzarlo e a condurlo presso gli uffici della locale caserma, dove veniva tratto in arresto.

L’arrestato, ultimate le formalità di rito, veniva tradotto presso la Casa Circondariale di Enna in attesa del giudizio di convalida con rito direttissimo che probabilmente si terrà nella stessa giornata di oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php