Approvato il progetto esecutivo previsto da “Rebirthing (Rinascita) Nicosia”

La giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo di manutenzione straordinaria dei locali di via Vittorio Emanuele 19. Si tratta dell’avvio del progetto “Rebirthing (Rinascita) Nicosia” presentato nell’ambito del bilancio partecipativo 2017 dall’Associazione Città Invisibili e scelto dal consiglio comunale di Nicosia nel giugno di quest’anno.

La cifra stanziata in bilancio è di 9.736,26 euro la ditta che si occuperà dei lavori nei locali e la “Lo Votrico Costruzioni s.r.l.”.

Secondo il progetto presentato dall’Associazione Città Invisibili all’interno dei locali ristrutturati nascerà un centro di aggregazione giovanile.

Il progetto prevede l’organizzazione dell’edificio in spazi tematici. Il coinvolgimento delle dinamiche sociali e culturali si realizza mediante uno spazio dedicato alla diffusione delle nozioni riguardanti l’ecologia, lo sviluppo eco-sostenibile, l’educazione ambientale, civica e alimentare mediante campagne di sensibilizzazione della cittadinanza promosse e condotte dagli esperti locali e dalle associazioni  presenti in territorio.

Uno spazio di coworking ( “lavorare insieme”), dotato di wi-fi,  aperto a tutti i cittadini, alle associazioni di categoria e ai gestori di imprese e di startup del territorio. Quindi, uno spazio di apprendimento e un incubatore per persone, progetti e organizzazioni impegnate a migliorare il territorio cittadino. Una community dove ragazzi, adulti, membri di associazioni no profit, professionisti di categoria provenienti da background e aree diversi, imprenditori e gestori di startup possono informarsi incontrarsi, scambiare idee, trovare ispirazione ed elaborare strategie di miglioramento delle attività di promozione dell’economia e del turismo locale.

Ed infine un terzo spazio, Tecnitès (dell’artigiano), ovvero una “Bottega delle arti e mestieri 2.0”: una sperimentazione riguardante la valorizzazione delle abilità artigianali e la loro promozione come risorsa economica mediante laboratori didattici tenuti dagli artigiani che sono propensi a raccontare l’arte del “saper fare” mediante l’utilizzo dei mezzi polifunzionali e moderni: istallazioni audio-video, video-illustrazioni, materiale digitale, video tutorial e utilizzo della rete.

Occorre ricordare che la cifra stanziata in bilancio, pari al 2% dei trasferimenti della Regione Siciliana al Comune di Nicosia, non verrà data a coloro che hanno redatto il progetto, ma verrà utilizzata direttamente dal Comune. I proponenti, secondo regolamento, esercitano un atto d’indirizzo nei confronti del Comune, indicando semplicemente come andrebbero spesi questi soldi, è l’ente comunale successivamente a realizzare il progetto ritenuto più idoneo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia