Asp Enna, al via la seconda edizione del corso sulle demenze

Si terrà presso l’auditorium dell’Ospedale Umberto I di Enna, nei giorni 8 e 9 giugno 2018, dalle ore 9.00 a seguire, la seconda sessione del corso di formazione aziendale sul tema dell’organizzazione del servizio sociosanitario integrato nell’assistenza ai pazienti affetti da demenza. Il corso, rivolto in modo particolare a tutti gli operatori sanitari che quotidianamente affrontano questo specifico e complesso problema, ha la mission di definire un percorso con specifiche caratteristiche di efficienza ed efficacia.

“Il primo riferimento dell’integrazione – affermano gli organizzatori in una nota – è rappresentato dal Medico di Medicina Generale che individua il percorso che paziente e famiglia devono intraprendere per poter giungere alla diagnosi, alla terapia e alla riabilitazione e, in caso di necessità, per rivolgersi a strutture di degenza. Questa edizione, a testimonia dell’interesse generale sugli argomenti trattati, è caratterizzata da un elevatissimo numero di iscrizioni che raggiungono quasi i 100 partecipanti sui 50 previsti. Molto attesa è la relazione del prof. F. Nicoletti sulle diagnosi differenziale tra patologie psichiatriche e demenze, quella del prof. F. Drago sui trattamenti delle varie forme di demenza e lo stato dell’arte sulla ricerca sia in fase di diagnosi precoce che di nuove terapie. Importante la relazione del dr G. Adamo, in rappresentanza dei Medici di Medicina Generale e in qualità di segretario della FIMMG, portatore di una proposta operativa da estendere, magari tramite apposito tavolo tecnico, allo scopo di migliorare l’assistenza a oggi purtroppo ancora troppo precaria. Nella prima edizione, hanno destato un notevole interesse sia le relazione del Dr S. Di Fina, direttore dell’INPS di Enna sugli aspetti medico legali, del Dr G. Barbagallo sull’eziopatogenesi delle demenze, della dr.sa Di Leo sull’importanza della approccio riabilitativo, dei casi clinici presentati dalle Dr.sse F. Rossetto e D. Leonardo, neuropsicologhe, che insieme ai vertici di AIMA, Associazione Italiana Malati Alzheimer, hanno ribadito l’importanza delle associazioni di volontariato nel rappresentare e difendere gli interessi di salute dei malati di Alzheimer. Il corso sarà chiuso dal Dr R. Camerino, direttore della U.O.C. di Medicina di Piazza Armerina, dove è stato applicato apposito progetto per l’assistenza di tipo integrato per il paziente affetto da demenza e da disturbi del comportamento con la istituzione presso la nostra Azienda del primo Centro per i Disturbi Cognitivi e Demenze, CDCD.

Il corso è organizzato dal dottor Millia, responsabile del settore demenze dell’ASP 4 di Enna, che affronterà la diagnosi differenziale tra le varie forme di demenza e di disturbi comportamentali”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php