Capizzi, successo per la VI edizione della Sagra del tartufo

Partenza con il botto per la 6^ edizione della Sagra del Tartufo a Capizzi, la prima targata Amministrazione Principato svoltasi nei giorni 20 e 21 Ottobre.

In uno scenario di notevole interesse architettonico, dove le bellezze del piccolo centro nebroideo si mischiano magicamente con i sapori e odori che hanno inebriato il paese, oltre 15.000 visitatori pr due giorni hanno invaso le strette vie del centro storico, provenienti da tutta la Regione accorsi in massa per partecipare all’importante evento organizzato dall’amministrazione comunale, complice anche le ottime condizioni meteorologiche.

Impeccabile l’organizzazione nel suo complesso, eventi curati nei dettagli e dislocati strategicamente lungo tutto il percorso, unitamente alla qualità, bontà e genuinità dei prodotti esposti, tutti rigorosamente controllati e certificati.

I numerosi visitatori hanno potuto degustare prodotti lattiero-caseari, carne, dolci, prodotti della terra, cibi a base di tartuto, che unitamente a sua maestà il “tuber uncinatum”, hanno fatto dell’evento il fiore all’occhiello dei Nebrodi.

Numerosi gli eventi organizzati e partecipati. Sabato 20 si è svolto il convegno organizzato dall’Ordine dei Medici Veterinari della provincia di Messina sul tema inerente la sicurezza alimentare.

Domenica 21 di mattina si è svolto il seminario di studi e ricerca “La via Jacobea in Sicilia” che ha visto partecipare i rappresentanti delle amministrazioni della rete Jacobea di Sicilia, mentre nel pomeriggio si è svolto il convegno organizzato dalla Coldiretti sul tartufo in Sicilia, alla quale hanno preso parte importanti micologi e docenti universitari. Tutti i convegni si sono tenuti presso il palazzo Russo-Larcan, dove si è svolta la mostra della collezione di abiti da sposa della stilista capitina Angela Cernuto, organizzata dalla locale sezione della FIDAPA.

Nel contempo si sono svolte escursioni al bosco della tassita, escursioni alla ricerca del tartufo, visite del centro storico, al Palazzo Russo-Larcan, al Museo di arte sacra, al Santuario di San Giacomo, alla Chiesa Madre ed  alla Chiesa di S. Antonio da Padova.

Lungo le strade cittadine si sono svolti spettacoli con la presenza di gruppi musicali, sono stati allestiti campi per il tipo con l’arco e stand per le degustazioni di prodotti tipici.

Gli spettacoli musicali finali hanno costituito i punti di forza dell’evento capitino ed un forte successo ha ottenuto il concerto dell’artista neomelodico Francesco D’Aleo che si è svolto a Capizzi il 20 ottobre ed ha richiamato nel centro nebroideo un enorme pubblico.

Appuntamento per il prossimo anno con la 7^ edizione e con l’auspicio di una crescita di eventi ed un afflusso maggiore di visitatori.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php