Discarica Agira, scatta interrogazione a Bruxelles

L’eurodeputato M5S Ignazio Corrao risponde così all’ex premier: “Renzi prende in giro gli ennesi, la discarica è stata approvata dal governo regionale del suo PD. Intervenga la Commissione Europea.

“Prima di promettere che il suo PD si opporrà alla costruzione della discarica di Agira, Renzi ricordi che é stato il governo regionale guidato proprio dal suo partito ad approvarne il progetto per la realizzazione. I cittadini ennesi ne hanno abbastanza delle prese in giro dei politicanti di turno. Adesso la parola passerà a Bruxelles”. A dichiararlo è l´europarlamentare del Movimento 5 Stelle Ignazio Corrao che ha appena depositato una interrogazione alla Commissione Europea proprio sulla discarica di Agira.

“A novembre 2016 – si legge nell’interrogazione di Ignazio Corrao – la Regione Siciliana, a seguito del ricevimento di un progetto di una discarica per rifiuti speciali, invia, sia al comune di Agira, che al Libero Consorzio Comunale di Enna, la richiesta dei pareri. Mentre il comune di Agira chiedeva chiarimenti e uno studio di incidenza sulla contigua zona SIC, il Libero Consorzio Comunale di Enna, non avendo risposto entro 60 giorni, lasciava intervenire la condizione del silenzio assenso. Infine, il 25 ottobre 2017 l’assessore siciliano al territorio e ambiente firmava il decreto di autorizzazione. Ebbene – sottolinea Corrao – alla luce del fatto che il sito designato sorge a monte della diga Sciaguana che irriga 1.600 ettari di terreni coltivati a agrumeti, oliveti e orti e prodotti I.G.P. e presidi Slow Food, chiedo formalmente – conclude Corrao – se la costruzione di questa discarica, non venga considerata dalla Commissione Europea una grave minaccia per il territorio e i suoi cittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia