Dissesto idrogeologico. Dal governo nazionale arrivano in Sicilia 44 milioni di euro, oltre due milioni di euro in provincia di Enna solo ad Agira

Dal Ministero dell’Ambiente una grossa mano tesa contro il dissesto idrogeologico in Sicilia. Arrivano 44 milioni di euro destinati a 20 interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico.

Si tratta delle risorse destinate alla Sicilia attraverso gli atti integrativi agli accordi di programma sottoscritti con il Ministero dell’Ambiente. “Risorse immediatamente disponibili – ha affermato il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa – per progetti già cantierabili, a dimostrazione che vogliamo agire non seguendo la logica dell’emergenza, ma attivandoci in maniera seria e concreta sulla prevenzione del rischio”.

Questi nel dettaglio gli interventi finanziati.

Provincia di Messina:

2,41 milioni Montalbano Elicona, per il consolidamento del centro abitato della Frazione Santa Maria;

1,8 milioni a Raccuja per consolidamento abitato Fossochiodo;

2,27 milioni a San Teodoro, per il consolidamento della zona a valle della via degli Angeli;

2 milioni a Castelmola, per il completamento-consolidamento del costone roccioso a valle del centro abitato Cuculunazzo-Sottoporta;

3 milioni a Messina per il progetto di manutenzione delle barriere frangiflutti esistenti;

2 milioni a Militello Rosmarino per il consolidamento all’interno del centro abitato in Contrada Ramisi;

1,5 milioni al comune di Itala, per il consolidamento e regimentazione idraulica dell’area in frana in località Casaleddu;

1,9 milioni a Fiumedinisi, per il consolidamento a Monte del centro abitato contrada Fontana.

2,7 milioni a Frazzanò, per il consolidamento della zona R4 a monte della via Libertà nel centro urbano di Frazzanò II stralcio;

2,32 milioni a Frazzanò per il consolidamento della zona R4 a monte della via Libertà nel centro di Frazzanò I stralcio;

1,17 milioni a Capri Leone, per i lavori di consolidamento del versante occidentale a salvaguardia del centro abitato Torrente Paliace.

Provincia di Catania:

2,4 milioni al comune di Palagonia, per il completamento dell’intervento di consolidamento e miglioramento sismico della sede dell’U.T.C.

Provincia di Enna:

1,31 milioni ad Agira, per il consolidamento e messa in sicurezza della periferia meridionale del centro abitato e 1 milione, sempre ad Agira, per la messa in sicurezza del quartiere S.Maria.

Provincia di Palermo:

1,49 milioni a Petralia Soprana versante sud-ovest del centro abitato; 398mila euro a Baucina per il consolidamento del cimitero comunale.

Provincia di Agrigento:

8,98 milioni per Raffadali, per l’eliminazione del rischio idrogeologico a difesa del rione Barca;

3,5 milioni a Sant’Angelo Muxaro, per il consolidamento del costone roccioso.

Provincia di Caltanissetta:

Comune di Marianopoli, 945mila euro per lavori di consolidamento nella zona Case Agricole.

Provincia di Siracusa:

Ferla, 1,2 milioni per la Contrada Macello.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php