Donato al Comune di Capizzi il dipinto “Immacolata Concezione”

Ad inizio maggio Giovanni Castellana Russo ha manifestato l’intenzione di donare al Comune di Capizzi il dipinto “Immacolata Concezione”, si tratta di un olio su tela realizzato da un  autore ignoto della “Scuola Bottega Siciliana” intorno al XVIII secolo, il valore stimato si aggira sugli 800 euro.

La motivazione di questa donazione, afferma Giovanni Castellana Russo, nasce dalla volontà  della madre Rosa Anna Russo deceduta a Cerami l’8 marzo 2017 “di donarlo alla Città di Capizzi e nasce dall’affetto che mia madre nutriva nei confronti di Capizzi, luogo in cui è nata il 23 Marzo del 1924, e dall’intenzione che mi aveva espresso di recente di voler contribuire all’arricchimento di Palazzo Russo Larcan, appartenuto ai suoi bisnonni e di cui essa serbava i piacevoli ricordi del periodo della sua infanzia e della sua giovinezza a Capizzi. Adesso, grazie al lodevole interessamento dell’attuale Amministrazione, è diventato il centro dell’attività culturale, artistica e turistica di Capizzi e nei suoi ultimi mesi di vita mia madre seguiva già con interesse lo svolgersi delle prime attività. Questa donazione sembra il modo più opportuno per rispettare le volontà di mia madre e il modo migliore per conservarne il ricordo, anche tra coloro che non l’hanno conosciuta direttamente, avendo lei lasciato Capizzi nel 1948, in seguito al suo matrimonio a Cerami”.

Giovanni Castellana Russo ha richiesto al Comune di Capizzi esclusivamente di impegnarsi a mantenere la proprietà dell’opera per il futuro, con divieto di vendita, donazione o altro atto di disposizione, ad effettuare il restauro dell’opera, ad esporre l’opera all’interno delle sale di Palazzo Russo Larcan, garantendone la sicurezza, ad apporre una piccola targa descrittiva dell’opera, in ricordo della madre del Rosa Anna Russo ed infine,  ad affrontare le eventuali spese, previste per legge, relative alla donazione.

La giunta comunale di Capizzi ha accettato formalmente la donazione il 9 maggio con un propria delibera.

Il dipinto è un olio su tela di 48 cm x 57 cm (con cornice), 35 cm x 44 cm (solo il dipinto senza cornice).  S tratta di una pittura tardo-barocca, un mezzo busto della Beata Vergine Maria con mani giunte e corona di stelle. Secondo la perizia del professore Salvatore Giordano, lo stato di conservazione è mediocre e presenta degradi di tipo ambientale (umidità e fumo). Si intravedono segni di precedenti restauri e manomissioni, quali rattoppi e stesure di colle animali sul retro della tela.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php