Enna, arrestato un uomo per aggressione e minacce nei confronti degli agenti della Polizia di Stato

Il 14 ottobre gli uomini della Squadra volanti, dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, hanno arrestato in flagranza di reato il 43 enne Stojan Di Dio, residente a Enna, gravemente indiziato dei reati di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, nonché del reato di lesioni personali aggravate commessi in danno degli agenti intervenuti sul luogo dell’intervento.

Nella nottata tra sabato e domenica scorsi, perveniva al 112 una chiamata da parte di un utente che, con voce concitata, chiedeva urgentemente l’intervento di una pattuglia, in quanto sotto la propria abitazione vi era l’ex compagno Stojan Di Dio ubriaco ed intento a suonare ripetutamente il citofono.

Prontamente, gli agenti intervenuti, notando che il soggetto versava in forte stato di agitazione dovuta probabilmente ad alterazione alcoolica dedotta dal linguaggio sconnesso e dal forte alito vinoso tentavano ripetutamente di farlo desistere dal suo intento, non raggiungendo però alcun risultato l’uomo aggrediva sia verbalmente che fisicamente gli operatori, originando una colluttazione che culminava nel suo arresto. Durante lo scontro l’aggressore, oltre ad offendere i poliziotti e l’ex compagna, nel tentativo di divincolarsi per raggiungere il suo scopo, arrivava addirittura a mordere ad un dito uno degli operatori.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php