Enna, il 18 gennaio si svolgerà l’assemblea di Articolo Uno – Movimento Democratico e Progressista della federazione provinciale ennese

Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato politico di Articolo Uno – Movimento Democratico e Progressista della federazione provinciale di Enna

Questo venerdì, alle ore 17.00, alla presenza del coordinatore regionale, Pippo Zappulla, si svolgerà l’assemblea di Articolo Uno – Movimento Democratico e Progressista della federazione provinciale di Enna presso la sala Morante in Via Carducci 16, all’interno dei locali della CGIL, per discutere della situazione politica odierna, lanciare la battaglia dell’opposizione alla Destra a livello locale, discutere dei principali temi d’interesse dei cittadini ed avviare il percorso di ricostruzione dell’area della sinistra pure nel nostro territorio.

Dinnanzi all’avanzare della Destra, a trazione leghista e nazionalista, non è più possibile infatti restare fermi. Il problema non è tanto discutere sull’immigrazione – che comunque resta un’arma di distrazione di massa con cui il Governo distrae gli elettori dai temi più scottanti di natura sociale ed economica – ma cercare di comprendere come sia possibile che non ci sia una progettualità seria di rilancio del mondo del lavoro, delle attività economiche, dell’azione della Pubblica Amministrazione, del dislivello tra poveri e ricchi, delle differenze esagerate tra Nord e Sud del Paese, di lotta alla legalità ed alla giustizia, di rilancio dello sviluppo delle aree economiche più depresse.

Il nostro territorio è un simbolo negativo, in questo senso. Come dare più sicurezza ai dipendenti della P.A., come i precari della provincia, dinnanzi alla continua opera di smantellamento dell’ente, prossimo al fallimento finanziario? Come è possibile avere scuole con i riscaldamenti staccati? Come possibile che la situazione delle strade provinciali sia, al di là delle promesse, in uno stato ancora indicibile per un paese civile come il nostro? Come è possibile invertire il percorso che porta i giovani del nostro territorio ad emigrare per mancanza di lavoro? Come è possibile non abbandonare tutti quei lavoratori, come quelli del settore rifiuti, che da mesi non ricevono lo stipendio?

La situazione per la provincia di Enna è semplicemente drammatica. La nostra azione, d’altra parte, in questi mesi, è stata costante: l’interrogazione parlamentare dell’onorevole Guglielmo Epifani al Parlamento nazionale sulla questione discarica di Catenanuova e Centuripe, rivolta al Ministro dell’Ambiente per scongiurare il pericolo di una bomba ecologica assolutamente non accettabile per i nostri conterranei. L’azione del nostro coordinamento provinciale, che si è più volto esposto sulla questione delle strade, dell’ente provincia, abbandonato a sé stesso, e della situazione difficile in cui versano tante nostre attività economiche. Le posizioni sulla legalità, sulla questione discarica di Agira e l’interrogazione parlamentare sulle strade provinciali chiuse avanzata dall’on. Claudio Fava all’ARS, in un tentativo continuo di dare risposte e garantire l’esistenza di una presenza politica che sia orgogliosamente al servizio dei cittadini e delle loro esigenze. E tanto altro lavoro ancora, che non è possibile citare e racchiudere in questa, ma che sicuramente non è sufficiente per le molteplici esigenze di una comunità in difficoltà come la nostra.

Questa nostra azione costante richiede un salto di qualità e proveremo a farlo questo venerdì, primo appuntamento di una lunga serie di appuntamenti, che saranno dislocati nel territorio della provincia, in cui costruiremo e costruiremo un’ampia ed articolata proposta programmatica. Un messaggio di impegno sociale e politico che rivolgiamo a tutti coloro che condividono la medesima sensibilità di giustizia sociale: mandiamo un messaggio a tutti gli elettori e militanti appassionati della Sinistra diffusa, dell’associazionismo riformista, del solidarismo cattolico, dei pezzi più progressisti e riformisti del mondo dei democratici e dei pentastellati. Bisogna confrontarsi, discutere, provare a costruire assieme le risposte di cui i cittadini hanno seriamente bisogno: lavoro, tranquillità, equità, legalità, diritti sociali e civili. Per questo, con l’occasione della presente nota, teniamo a mandare un messaggio di solidarietà a tutti quei rappresentanti delle forze dell’ordine, della giustizia e delle Istituzioni, tra cui il Sindaco di Troina, Fabio Venezia, che quotidianamente lottano per il rispetto della giustizia e della legalità nel nostro territorio, ed a cui dichiariamo ufficialmente che siamo solidali, vicini e grati per il loro costante e generoso impegno.

Questo è un primo incontro, aperto a tutti coloro che si riconoscono nell’area della sinistra e del centro – sinistra. L’invito è aperto a tutti: uomini, donne, ragazzi, ragazze, tutti coloro che vogliono impegnarsi per il proprio territorio, per la giustizia sociale e l’equità. Noi vogliamo costruire un’alternativa politica e sociale chiara e forte alla Destra ed al Nazionalismo che stanno seminando odio, violenza e disparità sociali nel nostro Paese e lo faremo con tutta la passione e l’entusiasmo politica necessaria all’altezza ed all’importanza dell’impegno che stiamo con tanta fermezza assumendo.

Lillo Maria Colaleo,

Coordinatore Provinciale di Articolo Uno – Movimento Democratico e Progressista

(gruppo parlamentare nazionale Liberi e Uguali, regionale Cento Passi)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: