Gagliano Castelferrato, al via il III Anno della Scuola per Genitori

Piene le liste di attesa per il nuovo ciclo che partirà a settembre prossimo

Nata a Gagliano Castelferrato nel 2016,  su proposta dell’Unità Pastorale San Cataldo, possiamo dire che ha raggiunto a pieno l’obiettivo: “Dare ai genitori un sostegno nel difficile ruolo educativo e puntare sulla coppia come risorsa imprescindibile”.

Si tratta di un percorso che non vuole dare “ricette facili” per diventare “bravi genitori”, quanto piuttosto cercare ed individuare strategie educative in una realtà sempre più complessa e talvolta complicata. L’attenzione data ai temi trattati, e il coinvolgimento di quanti vi operano a partire dagli esperti, ha fatto si che oggi è un appuntamento atteso dalle tante coppie che vi prendono parte.

La Scuola per Genitori, ha il grande pregio di attivare relazioni, sia all’interno della coppia stessa, sia tra le varie coppie presenti, ma anche tra genitori, professionisti, operatori sociali, educatori e catechisti.  La presenza, costante per tre anni di numerose coppie, ha evidenziato che l’idea innovativa nel suo genere di proporre un percorso dedicato alla genitorialità, risponde ad un effettivo bisogno diffuso e generalizzato.

Comunicazione educativa; educare all’etica della responsabilità; come vivono la sessualità i nostri figli; come influisce l’ambiente nello sviluppo affettivo; essere coppia nella complementarietà genitoriale; come educare a fronteggiare i fallimenti; questi e tanti altri i temi che tra lezioni frontali e dinamiche laboratoriali sono stati affrontati dai vari esperti che si sono succeduti.

Dal Dott. Stefano Dell’Aera che in più incontri si è a lungo soffermato sul concetto che “amare i nostri figli purtroppo non è sufficiente”, al Dott.  Vinicio Romano che ha descritto il percorso della complementarietà, fino alla Dott.ssa Sibilla Giangreco che con competenza, professionalità ed in modo brillante ha affrontato il tema della sessualità nel processo comunicativo  genitori- figli. Anche gli interventi della Dott.ssa  Adele Allegra sull’ambiente come luogo determinante nel processo di crescita e di Don Pietro Antonio Ruggiero sulla responsabilità educativa e sulla dinamica della fede nel processo educativo, sono stati momenti di grande profitto. Il Dott. Parici ha suggerito percorsi di alleanza sociale per una famiglia-società senza droghe. In tutto questo la messa in scena di “simulate” realizzate da Giuseppe Trovato, Andreina Abramo e Cataldo Pignato hanno permesso ai partecipanti di attivare dinamiche di grande impatto formativo. Ora i partecipanti sono a lavoro per la formulazione di una carta educativa.

Essere genitori è un mestiere tanto bello, quanto gravoso e complesso. Si commettono errori uno dopo l’altro, avere la possibilità di riflettere per evitarne qualcuno, grazie a chi ha più esperienza e le giuste conoscenze scientifiche, è un’opportunità di crescita non indifferente.

Daniela Scevola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php