Giornata mondiale della Filosofia, Riccardo Dal Ferro a Enna canta e incanta ragazzi e adulti

“La Filosofia non è quella che si legge sui libri. È l’atteggiamento che ognuno ha nei confronti della propria vita. E il filosofo non è per definizione un uomo anziano serioso e barbuto, ma semplicemente colui che si osserva un po’ meglio degli altri”. Parola di Riccardo Dal Ferro, il filosofo social che ha fatto da mattatore giovedì 15 novembre alla Giornata mondiale della Filosofia organizzata nel plesso di Enna bassa dall’istituto d’istruzione superiore “Napoleone Colajanni”.

La Filosofia come non si era mai vista, insomma. Dal Ferro ha letteralmente ipnotizzato studenti di diverse fasce d’età, docenti e i tanti ennesi che hanno affollato l’auditorium della scuola guidata dal dirigente scolastico Maria Silvia Messina, dalle 9 del mattino alle 9 di sera, stimolando curiosità e creatività e proponendo argute riflessioni sul senso della vita tra sorrisi e musica (e senza dimenticare di citare Spinoza, Leibniz e Kant) sul tema “Le ragioni della passione”.

E se nella sessione mattutina Dal Ferro si è confrontato con i liceali e i ragazzi delle scuole medie di Enna (plessi Santa Chiara e Neglia-Savarese), Villarosa e Calascibetta con un laboratorio di scrittura creativa e un coinvolgente dibattito su mente e cuore, nella conferenza-spettacolo del pomeriggio ha anche cantato e ballato sulle note della sua “Canzone filosofica”, trascinato a sorpresa dagli allievi del liceo musicale. “Nietzsche diceva che crescere e diventare uomini significa reimparare a diventare bambini – ha detto alla platea – per questo ho imparato che trattare con serietà se stessi è la cosa più stupida che si possa fare”.

E fra gli interventi pomeridiani di Liliana Minutoli (direttrice della scuola di counseling espressivo-creativo di Palermo e formatrice Miur) su “Luce e ombra. L’intelligenza del cuore” e del dottore di ricerca in Scienze filosofiche Andrea Mazzola su “Filosofia e musica”, si sono inseriti gli studenti declamando riflessioni di Heidegger, Nussbaum, Hegel, Bodei, eseguendo aree d’opera di Turandot, Tosca e Figaro e infine coinvolgendo Dal Ferro e l’intera platea in un fuori programma pop.

La Giornata mondiale della Filosofia è stata organizzata dal dipartimento di Filosofia e Scienze umane del liceo di Scienze umane “Dante Alighieri” di Enna, formato da Mariangela Savoca, Antonella Dottore, Susanna Pinto Vraca, Rosalinda Cimino, Silvana Sutera, coordinate da Mariella Faro: “La giornata ha coinvolto i nostri studenti attivamente ed emotivamente – ha spiegato quest’ultima – i ragazzi erano stati preparati a vivere al meglio l’evento con percorsi di approfondimento filosofici specifici che l’intervento di Dal Ferro ha fatto fruttare, portando in essere un’esperienza formativa di crescita e di arricchimento culturale in ognuno di loro. Anche gli studenti delle scuole medie – ha aggiunto – sono stati incantati da Riccardo che li incoraggiati a guardarsi dentro per scoprire ciò che li appassiona nella vita e trovare la strada giusta anche negli studi”.

Coinvolta in prima persona anche il dirigente scolastico Maria Silvia Messina che ha annunciato: “Questa giornata è il primo step di altri grandi eventi culturali che il nostro istituto vivrà assieme alla città nel corso dell’anno scolastico”.

All’evento hanno collaborato Giovanna Fussone, docente referente del liceo musicale, il plesso del liceo classico e Toni La Rocca, appassionato di Filosofia applicata, che ha creato le condizioni affinché Riccardo Dal Ferro fosse presente ad Enna e che ha contribuito a promuovere la manifestazione.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php