Il consiglio comunale di Nicosia ha discusso della realizzazione della discarica di rifiuti speciali ad Agira

Ha ottenuto l’unanimità dei consensi, da parte del consiglieri comunali di Nicosia, la proposta presentata in consiglio comunale da parte dei consiglieri di minoranza Filippo Giacobbe, Francesco La Giglia e Santina Lo Votrico in merito alla paventata possibilità di realizzare nel territorio comunale di Agira una discarica di rifiuti speciali.

La proposta di convocare un consiglio comunale che discutesse di questo argomento, che coinvolge non solo Agira, ma tutto il territorio dell’ennese, era partita all’inizio del mese di dicembre dai tre consiglieri di minoranza. La discussione è avvenuta solo il 21 marzo, quando questa vicenda ha già avuto diversi riscontri anche in altri sedi istituzionali, come l’Assemblea regionale siciliana, attraverso prese di posizione di parlamentari nazionali e regionali ed anche da parte del presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci.

Con questa richiesta di convocazione e la successiva unanime approvazione del consiglio i tre consiglieri chiedevano che sia l’amministrazione del Comune di Nicosia ed il civico consesso si impegnassero in ogni genere di azione amministrativa e politica di divulgazione e sensibilizzazione del grave ed irreversibile pericolo, che la realizzazione  di una discarica di rifiuti speciali in contrada Serra Campana-Cote rappresenterebbe per il territorio di Agira.

I tre consiglieri chiedevano di agire a supporto e sostegno del Comune di Agira e del Comitato “No Discarica di Agira” in ogni sede legale ed istituzionale per contestare e contrastare la realizzazione di questa discarica. Aiutare la difesa del territorio di Agira per la raccolta di firme contro le discariche ed il deposito di veleni nel territorio, concedendo un punto di raccolta nel locale del Comune di Nicosia adibito ad Punto d’informazione Turistica e sostenendo questa raccolta firme. Il tutto per il tramite del nascente comitato nicosiano, che si propone di tutelare il territorio dell’intera provincia di Enna.

In premessa i consiglieri scrivevano: ”da parte del nostro Comune, bisogna sempre mantenere un comportamento di massima collaborazione e vicinanza con i Comuni viciniori; da recenti articoli di stampa appare ormai imminente l’apertura presso il territorio di Agira di una mega discarica di rifiuti pericolosi ed altamente inquinanti. Al fine di scongiurate tale realizzazione appare assolutamente necessario l’attivazione di una fase che favorisca una forte e democratica partecipazione popolare in primis del nostro civico consesso e dell’intera popolazione di Nicosia a difesa ed a tutela del nostro territorio del nostro patrimonio naturalistico e del bene primario della salute che non può prescindere dalla vicina realtà che si sta determinando nel Comune di Agira.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php