Il sindaco uscente di Leonforte Francesco Sinatra ripropone la sua candidatura e punta sulla continuità e sul miglioramento

Manca meno di un mese alle prossime elezioni amministrative del 10 giugno e nei giorni scorsi nel comune di Leonforte sono stati ufficializzati i nomi dei candidati a sindaco.

Il sindaco uscente Francesco Sinatra ha deciso di ricandidarsi per portare avanti il programma iniziato cinque anni fa, di cui molti punti sono stati realizzati e migliorarne altri che per mancanza di tempo e di risorse si è dovuto rimandare.

Nei prossimi giorni sarà depositato al comune il nuovo programma elettorale articolato in undici punti, che saranno trattati, come lo stesso comitato ha voluto sottolineare, seguendo “i criteri del realismo e della speranza, per non costruire un libro di promesse bellissime ma irrealizzabili”.

Nel primo, amministrazione trasparente e gestione del personale, si prospetta di completare “l’azione virtuosa avviata negli ultimi cinque anni per sanare lo status di Ente strutturalmente deficitario dichiarato nel 2012”, prevedendo una più efficace collaborazione con i cittadini, attraverso Comitati di quartiere e incontri periodici di ascolto della città. Per quanto riguarda la gestione del personale è in previsione di istituire, per il benessere lavorativo del personale interno, un comitato paritetico per lo studio del fenomeno del mobbing, la valorizzazione del telelavoro, una maggiore attenzione alla sicurezza sul lavoro e il miglioramento dell’attuale sistema antinfortunistico comunale.

Il secondo punto parla di famiglia, risorsa fondamentale della città, che sarà messa in condizione di svolgere il suo ruolo di rete di relazioni positive e di welfare sociale tramite le azioni già avviate con la firma del protocollo d’intesa con il Forum provinciale delle Associazioni Familiari e la promozione delle politiche familiari attraverso l’adesione alla Rete dei Comuni Amici della Famiglia.

L’istruzione è il tema del terzo punto che prospetta un’alleanza educativa tra le associazioni, le istituzioni scolastiche e terzo settore del territorio per contrastare la dispersione scolastica e valorizzare i progetti dedicati alle tradizioni e alla cultura leonfortesi.

Altro punto fondamentale del programma riguarda i giovani, per assicurare loro “il vivere in condizioni e ambienti che favoriscano gli ideali, la loro creatività, la passione, sviluppando una tensione al miglioramento della loro società”.

Poiché la solidarietà è uno dei pilastri di una società, non poteva mancare il punto sulle politiche sociali. Come è stato già fatto, il Comune con la collaborazione di volontari e associazioni, assicurerà il sostegno ai il nuclei familiari in difficoltà, anche attraverso uno sportello dedicato alla promozione di iniziative di carattere sociale e di solidarietà.

La cultura e lo spettacolo sono gli argomenti trattati nel sesto punto, che, partendo dalla tutela del patrimonio artistico leonfortese, attraverso il funzionamento dell’Ecomuseo, prevede il coinvolgimento nella costituzione di tavoli tematici per la progettazione e la diffusione di idee per rilanciare l’immagine della città all’esterno.

Lo sport è l’argomento del settimo punto, in quanto fondamentale motore di aggregazione, di rispetto delle regole, di educazione alla cittadinanza. Per questo, saranno valorizzate le iniziative ludico-sportive proposte dai cittadini (pesca sportiva e agonistica, motori, calcio, atletica, pallavolo, basket, karate, danza).

L’ottavo punto riguarda lo sviluppo turistico, nei termini di turismo sostenibile, che sarà il punto cardine dell’azione dell’Ecomuseo, per la cui gestione verrà completato l’iter di costituzione della Fondazione di Partecipazione, che avrà il compito di  valorizzare il patrimonio artistico del territorio, promuovere il turismo enogastronomico per la e coinvolgere i cittadini nella promozione del territorio.

Nel nono punto saranno trattati l’ambiente e il territorio, per garantire la qualità di vita dei cittadini. Per raggiungere l’obiettivo di un ambiente sempre più vivibile, il comune si impegna ad aderire all’Agenda 2030 per la tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile, attraverso anche il miglioramento dell’educazione alla raccolta differenziata ad uso domestico nelle scuole, secondo il piano iniziato nel 2015, che vedrà la completa attuazione nelle prossime settimane.

Il decimo punto tratta lo Sviluppo economico, che prevede la partecipazione a bandi per promozione e la tutela di alcuni prodotti agroalimentari locali, come la pesca tardiva, la lenticchia nera e la fava larga.

I lavori pubblici sono l’argomento dell’undicesio punto, in prosecuzione con quanto già avviato, sarà attuato il Piano Triennale delle Opere pubbliche, anche attraverso la realizzazione di un piano di efficientamento energetico di tutti gli immobili comunali.

Un programma che, guardando a ciò che già è stato fatto durante i cinque anni di amministrazione Sinatra a Leonforte, ha come obiettivo quello di portare avanti il lavoro già iniziato e avviarne altri per migliorare e dare lustro al paese di Leonforte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php