La brigata “Aosta” interviene a favore delle popolazioni colpite dall’alluvione in provincia di Catania, messe in salvo 7 persone

Su richiesta della Prefettura di Catania, l’Esercito Italiano è intervenuto, nelle prime ore di oggi,con i militari del 62° reggimento fanteria della brigata “Aosta” per assistere le popolazioni dei Comuni di Palagonia e Scordia, colpite da un violento nubifragio che si è abbattuto nella provincia etnea nella notte di ieri.

Nella mattina del 19 ottobre sono state tratte in salvo, lungo la strada statale 417 nei pressi del comune di Palagonia, sette persone rimaste intrappolate nelle loro macchine per il violento fenomeno alluvionale.

Un plotone in prontezza per le esigenze di pubblica calamità è intervenuto con 2 veicoli multiruolo VM90, 2 autocarri medi (ACM90) e 33 soldati. Una pattuglia da ricognizione, svolge costantemente attività di verifica delle viabilità e controllo dello stato dei luoghi interessati all’evento.

L’Esercito ha, inoltre, messo a disposizione assetti specialistici del 4° Reggimento genio di Palermo, anch’essi della brigata “Aosta”, già preallertati e pronti ad intervenire al verificarsi di un ulteriore peggioramento della situazione atmosferica. Le unità intervenute, grazie all’elevata connotazione “dual-use”, sono in grado di agire e operare prontamente ed efficacemente a favore della popolazione coinvolta, come già accaduto in analoghe situazioni del recente passato in provincia di Messina, nei comuni di Saponara e Giampileri.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php