Le rivendicazioni di agricoltori ed allevatori nicosiani in sit-in permanente in aula consiliare – VIDEO

Continua senza sosta la lotta pacifica degli agricoltori e degli allevatori nicosiani, che il 19 giugno hanno occupato l’aula consiliare del palazzo comunale di Nicosia. Agricoltori ed allevatori non lasceranno l’aula fino a quando non riceveranno risposte alle loro rivendicazioni.

Da tre anni attendono dall’Agea il pagamento dei contributi previsti dalle misure del Psr 2014-2020, bloccate a per diverse cause burocratiche. Il mancato pagamento ha messo in ginocchio uno dei pochi settori produttivi del territorio, con decine di famiglie indebitate e che non sanno come gestire le loro aziende agricole sull’orlo del collasso.

Tra i problemi principali i filtri per l’accesso ai contributi aumentati a dismisura, che creano anomalie durante le fasi di inserimento informatiche da parte dei Caf.

Gli allevatori e gli agricoltori non conoscono a che punto sono le pratiche e chiedono che quantomeno, se respinte, vengano almeno archiviate per conoscerne le motivazioni. Chiedono che certe pratiche si possano sbloccare manualmente, mentre attualmente i diversi blocchi nelle procedure sono gestiti solo a livello informatico.

Tra le richieste anche la possibilità di parlare di questi problemi direttamente con il presidente della Regione Siciliana e con il prefetto di Enna. A quanto pare già dal 21 giugno è previsto un incontro con l’assessore regionale all’agricoltura Edy Bandiera, ma ad oggi gli stessi agricoltori ed allevatori lo accusano di non aver dato alcuna risposta alle loro rivendicazioni.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php