Leonforte il gruppo consiliare “Avanti Uniti per Leonforte” chiede di discutere dei problemi dell’ospedale Ferro-Branciforti-Capra in consiglio comunale

I quattro consiglieri comunali del gruppo di minoranza “Avanti Uniti per Leonforte”, Angelo Leonforte, Rosalia Ferragosto, Davide Barbera e Assunta Muratore, hanno chiesto al presidente del consiglio comunale l’inserimento di un punto all’ordine del giorno da discutere nel civico consesso, nello specifico chiedono di discutere delle problematiche legate all’ ospedale Ferro-Branciforti-Capra.

Nella loro richiesta i consiglieri ricordano che il decreto assessoriale numero 629 del 31 marzo 2017 dell’assessorato regionale alla Salute approvava l’attuale piano di riordino sanitario; il Piano organizzava l’offerta sanitaria in Sicilia, classificando l’ospedale di Leonforte come nosocomio di zona disagiata ai sensi del decreto Balduzzi.

Questo decreto prevede che per gli ospedali in zona disagiata debbano permanere il pronto soccorso corredato della radiologia, laboratorio analisi, una chirurgia in day surgery e il reparto di medicina con 20 posti letto ordinari per acuti; oltre alla parte per relativa alle acuzie attuale, il piano di riordino regionale prevede anche dei reparti post acuzie e specificatamente 16 posti letto in lungodegenza e 18 posti letto in riabilitazione.

Il punto 6 del programma elettorale dell’amministrazione Barbera vuole trasformare l’ospedale in presidio territoriale di emergenza (P.T.E.) con annessi ambulatori e ambulanze medicalizzate; l’apertura del P. T. E. comporta inevitabilmente la chiusura del pronto soccorso e questo provocherebbe, secondo gli scriventi, un forte disagio per la popolazione leonfortese.

I consiglieri comunali di minoranza chiedono che venga cancellato dal programma elettorale dell’amministrazione Barbera il punto in cui parla di trasformare l’ospedale in P. T. E.; dare mandato al sindaco di porre in essere tutte le azioni amministrative e giudiziarie, per garantire e mantenere l’efficienza dell’ospedale Ferro-Branciforti-Capra con annesso pronto soccorso, secondo quanto previsto per l’ospedale di zona disagiata; impegnare il sindaco a portare avanti la direttiva del consiglio comunale nella stesura del nuovo piano di riordino sanitario già in lavorazione da parte dell’assessorato regionale alla Salute, che vuole il Ferro-Branciforti-Capra come ospedale per acuti completo di pronto soccorso, radiologia, laboratorio analisi, reparto di medicina e chirurgia, day surgery e una specificità con un dipartimento post acuzie composto da un reparto di lungodegenza, riabilitazione multidisciplinare (ortopedica, cardiologica, pneumologica e ginecologica), Suap per i malati in stato vegetativo e Hospice per le cure dei malati terminali.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php