Nicosia, al via dal primo dicembre la presentazione delle domande per il reddito di inclusione

A partire da venerdì 1 dicembre, presso l’Ufficio Protocollo del Comune di Nicosia, sarà possibile presentare le istanze per accedere al Reddito di Inclusione (REI), la misura nazionale di contrasto alla povertà e all’inclusione sociale e lavorativa, rivolta ai nuclei familiari che versano in condizioni di precarietà economica, al cui interno vi siano minori, disabili, donne in stato di gravidanza e over 55 disoccupati.

Il provvedimento, che si articola in un beneficio economico e in un progetto personalizzato di attivazione e inclusione sociale, predisposto dai servizi sociali del Comune, è rivolto ai cittadini residenti in Italia da almeno due anni, a quelli comunitari, agli extracomunitari in possesso di permesso di lungo soggiorno e a quanti non percepiscano ulteriori prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito, in caso di disoccupazione involontaria.

Il contributo, che sarà elargito dall’Inps previa verifica dei requisiti richiesti attraverso una carta di pagamento elettronica (Carta REI), avrà un importo variabile dai 187,50 ai 485,40 euro mensili, per la durata massima di 18 mesi.

Potranno infatti presentare istanza per accedere al beneficio, che a partire dal 2018 sostituirà il Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA), le famiglie che abbiano Isee non superiore ai 6 mila euro, un Isre non superiore ai 3 mila euro, un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore ai 20 mila euro e un valore del patrimonio mobiliare non superiore ai 10 mila euro, ridotto a 8 mila euro per due persone e a 6 mila per una sola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia