Nicosia, aperta la seconda edizione del Festival della Teologia – VIDEO

La chiesa di San Biagio ha ospitato nel pomeriggio del 26 ottobre l’apertura della seconda edizione del Festival della Teologia, organizzato  dalla Diocesi di Nicosia, con il patrocinio dei Comuni di Nicosia, Troina e Centuripe, in collaborazione con la Fidapa, Kiwanis, Rotary, Uciim, Confcommercio, Stock Family, gli Istituti scolastici d’Istruzione Superiore ed i docenti di religione cattolica.

Dopo gli eventi dei giorni scorsi che hanno introdotto i temi del festival, il convegno “Donne sulla strada di Gesù” ha aperto ufficialmente la manifestazione. Diversi gli interventi programmati, a cominciare da quello del vescovo della Diocesi di Nicosia, monsignor Salvatore Muratore. E’ intervenuta successivamente la professoressa Rita Scinardi, tra gli organizzatori del festival, che ha introdotto i diversi relatori ed ha spiegato i temi di questo evento.

Il primo relatore a prendere la parola è stato Ermes Ronchi, frate dell’Ordine dei Servi di Santa Maria, ma anche teologo e scrittore. Collabora con diversi giornali e riviste e per cinque anni ha curato il commento al Vangelo della domenica per la trasmissione televisiva “A sua immagine” su Rai Uno.  “La mappa del cuore: Betania, la casa delle amiche” è stato il tema trattato da padre Ronchi.

La seconda relatrice ad intervenire è stata Rosanna Virgili, biblista, laureata in Filosofia all’Università di Urbino, in Teologia alla Pontificia Università Lateranense e Licenziata in Scienze Bibliche al Pontificio Istituto Biblico di Roma. Attualmente è Docente di Esegesi presso l’Istituto Teologico Marchigiano (Pontificia Università Lateranense). Nella sua relazione ha esaltato il ruolo fondamentale della donna all’interno delle sacre scritture e soprattutto nei Vangeli.

La relatrice Eva Vitagliano, responsabile giovani dell’Azione Cattolica, ha dato voce a Maria la prostituta, protagonista di uno degli episodi più significativi del Vangelo di Luca, colei che accolse Gesù nella casa di Simone il fariseo e gli unse i piedi asciugandoli con i suoi capelli.

L’ultimo intervento del convegno è stato curato da Lella Russo, direttrice del Museo Diocesano, con una brillante esposizione ha descritto le opere all’interno della chiesa di San Biagio dove sono raffigurate le donne protagoniste nella loro vita di sante o di episodi raffigurati dai celebri pittori come il Velasco o il Mirabella.

Gli interventi sono stati intervallati dai contributi musicali del maestro Salvatore Lo Votrico, con i brani cantati da Valentina D’Alessandro.

Il festival proseguirà anche sabato con gli incontri con gli studenti delle scuole superiori di Nicosia, Troina e Centuripe ed il concerto serale presso la chiesa di San Gabriele a Nicosia a cura del coro lirico sinfonico “Città di Enna”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php