Nicosia, arrivano 50 mila euro per il potenziamento del centro comunale di raccolta

Il Comune di Nicosia è tra i 14 beneficiari nazionali, il primo in Sicilia e terzo a livello nazionale, del finanziamento previsto dal bando per potenziare, adeguare i centri di raccolta, attuare sistemi per la raccolta continuativa e realizzare nuovi centri di raccolta. Le domande andavano presentate esclusivamente online entro il 16 febbraio 2017.

I Comuni ammessi potranno beneficiare dello speciale Programma di contributi previsto dall’Accordo di Programma tra l’ANCI e il Centro di Coordinamento RAEE (“Fondo 13 Euro/tonnellata premiata”).

Il bando si articolava in quattro misure. Oltre che per interventi già ultimati o non ancora realizzati i Comuni potevano infatti presentare la domanda per richiedere contributi per la realizzazione di sistemi per la raccolta continuativa dei RAEE (Rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche) domestici sul territorio e per la realizzazione di nuovi centri di raccolta.

Nel caso specifico, il Comune di Nicosia ha partecipato al bando “Fondo 13 Euro/tonnellata premiata” 2016 che prevedeva l’introduzione di una specifica Misura 4, riservata unicamente ai soggetti che non hanno un centro di raccolta esistente registrato al Centro di Coordinamento RAEE sul territorio comunale per finanziarne la realizzazione.

Il Comune di Nicosia riceverà 50 mila euro per questo potenziamento, che consiste sostanzialmente nell’acquisto di nuove attrezzature per il centro comunale di raccolta (Ccr) di contrada Canalotto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php