Nicosia, il 15 settembre verrà presentato il romanzo “L’autista di Dio”

Tra gli eventi organizzati in occasione de “L’antica arte dei Madonnari”, merita senz’altro una segnalazione la presentazione del romanzo “L’autista di Dio” della scrittrice Giada Trebeschi.

Non si tratta della solita presentazione di un libro, ma come amano sottolineare i dinamici organizzatori dell’Ecomuseo Petra D’Asgotto di Nicosia, sarà un percorso sensoriale attraverso la ricostruzione storica del periodo storico del romanzo, ovvero il periodo prima della secondo conflitto mondiale, tra l’inizio del secolo e la fine degli anni 30, quando in Italia venivano organizzate gare di autovetture su strada rimaste nel mito e nella memoria storica degli appassionati di automobilismo, come la “Mille Miglia” e la “Targa Florio”.

Sabato 15 settembre a partire dalle ore 19.30, coloro che vorranno assistere a questa insolita presentazione verranno proiettati in quell’epoca d’oro delle corse su strada, senz’altro un’esperienza che lascerà il segno grazie anche alla fondamentale collaborazione dell’associazione Veicoli Storici di Nicosia che ancora una volta saprà ricostruire, all’interno dell’androne del palazzo comunale, l’ambito storico di questo romanzo. Bocche cucite per le tante sorprese riservate a coloro che potranno assistere a questo evento e su cui gli organizzatori dell’Ecomuseo Petra D’Asgotto mantengono ad oggi uno stretto riserbo.

Il romanzo “L’autista di Dio”  è un romanzo giallo di spionaggio basato su fatti veri e costruito su linee parallele in cui hanno un ruolo importante personaggi realmente esistiti come Rodolfo Siviero, il famoso agente segreto, Giorgio Castelfranco, il direttore del Pitti, l’arcivescovo di Firenze Elia Dalla Costa e il grande campione Gino Bartali. Il romanzo si è aggiudicato il premio letterario “Festival Giallo Garda 2017”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php