Piazza Armerina, arrestato un uomo responsabile di atti persecutori

I militari della Stazione Carabinieri e del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Piazza Armerina, nella serata di ieri, hanno arrestato il 32 enne R. D. M., operaio incensurato, residente a Piazza Armerina, poiché resosi responsabile di atti persecutori nei confronti di una donna con la quale aveva avuto per diverso tempo una relazione sentimentale.

La donna, una 44enne anch’essa di Piazza Armerina, dal mese di settembre dello scorso anno, dopo un periodo di convivenza, aveva interrotto la relazione sentimentale con l’uomo.

Da quel momento sono iniziate le continue telefonate, le ingiurie, le minacce di morte e i pedinamenti da parte dell’uomo, che hanno costretto la donna a vivere in uno stato di continua paura ed angoscia tanto da spingerla, all’inizio del corrente mese di febbraio, a sporgere denuncia nei confronti dell’uomo per atti persecutori.

Tuttavia, nonostante la denuncia, il comportamento violento dell’ex convivente non si placava ma faceva registrare una recrudescenza al punto che, negli ultimi giorni, arrivava perfino a minacciare la donna con un coltello.

Nel pomeriggio di ieri, infine, l’uomo veniva sorpreso dai militari della Compagnia di Piazza Armerina mentre si trovava in Viale Generale Muscarà intento a pedinare e minacciare ancora una volta la ex convivente.

L’arrestato, ultimate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa del giudizio di convalida che si terrà probabilmente nella giornata di domani.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php