Piazza Armerina, i Carabinieri arrestano un uomo per atti persecutori ai danni di una vicina

I militari della Stazione Carabinieri di Piazza Armerina hanno eseguito, nella mattina dell’8 novembre, un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip presso il  Tribunale di Enna, su richiesta della Procura della Repubblica ed arrestato il 56 enne pregiudicato Maurizio Golino, operaio forestale, per atti persecutori perpetrati dall’anno 2015 al mese di agosto 2018, nei confronti di una vicina di casa.

Le indagini, condotte dai Carabinieri della Stazione di Piazza Armerina e coordinate dalla Procura della Repubblica di Enna, riuscivano a raccogliere a carico dell’autore del reato numerose e concordanti prove, suffragate anche dall’acquisizione di numerose registrazioni audio contenenti minacce e ingiurie.

I militari, in particolare, hanno accertato che l’arrestato, da circa tre anni, proferiva nei confronti della vicina di casa minacce di morte e pesanti ingiurie, che le cagionavano un perdurante e grave stato di ansia e di paura, nonché un fondato timore per l’incolumità propria e dei propri familiari, costringendo sia lei che questi ultimi a cambiare le proprie abitudini di vita, quali uscire di casa da una porta secondaria, nonché tenere chiuse le finestre della propria abitazione anche in piena estate.

Dopo le formalità di rito, l’arrestato è stato tradotto presso l’abitazione di residenza in regime di arresti domiciliari.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php