Presentata la Settimana federiciana ennese 2018

È stata presentata questa mattina, in Sala Proserpina, a Enna alta – alla presenza degli organizzatori, diversi rappresentanti del mondo della scuola, dello sport, artisti, giornalisti e autorità – la dodicesima edizione della Settimana federiciana ennese.

La manifestazione che ha per slogan “Federico II e il sogno europeo” sarà presentata anche su Raitre (Rai Sicilia) all’interno del programmaBuongiorno Regione lunedì 7 maggio mattina alle 7.30, con interviste in studio e contributi video.

 

Tutte le novità della maratona medievale 2018, patrocinata dal Comune di Enna, sono state illustrate da Cettina Rosso, presidente della Casa d’Europa e promotrice dell’evento.

 

Annunciato, in primis, il conferimento delPremio per l’Europa “Federico II” 2018 a Massimo Bray, ministro emerito dei Beni culturali e direttore dell’Enciclopedia italiana Treccani che – per ragioni strettamente organizzative – verrà consegnato il prossimo giugno a Enna, in una cerimonia che vedrà la presenza del mecenate Emmanuele Francesco Maria Emanuele, cittadino onorario di Enna e presidente onorario della Casa d’Europa.

E se trovano conferma in cartellone il grande corteo storico, le rievocazioni in costume, la Festa dell’Europa, il premio Europa “Edoardo Fontanazza” per le scuole, e il palio federiciano (che anche quest’anno vedrà sfidarsi otto quartieri storici), torna nel programma dei giochi la Giostra della rosa dei cavalieri, dedicata a Mario Ricerca (si terrà venerdì alle 18.30 al campo sportivo di Pergusa). Grande spazio agli eventi culturali con una due-giorni di convegno internazionale su “Federico II: culture, tradizioni, immagini”, organizzato dall’università Kore e dall’Ersu Enna giovedì alla Torre di Federico e venerdì all’Unikore, con la mostra “Svevo contemporaneo” allestita alla Torre da Vittorio Vicari e l’Accademia delle Belle arti di Catania e con l’installazione pittorica “Un Regno nel Sole” di Benedetto Poma visitabile all’Hennaion. Spettacoli e degustazioni in tema medievale saranno invece protagonisti della Notte federiciana(sabato in piazza VI Dicembre), con il Mercato dei crociati, curato da Fabio Di Fina e performance di musica e danza per tutto il centro storico. Degustazioni di vini, infine, all’Al Kenisa con il Brindisi a Federico II lunedì sera con i prodotti di quattro cantine dell’Isola e il contributo enologico di Andrea Marletta.

 

“Mai come quest’anno la nostra Settimana federiciana sta ricevendo tante attenzioni dall’esterno – ha detto Cettina Rosso – parlo di televisioni e giornali nazionali, radio regionali, ma anche dell’interesse crescente di turisti e delle attenzioni della Fondazione Federico II di Palermo e della Fondazione Federico II Hohenstaufen Jesi Onlus. Iniziamo a raccogliere dei buoni frutti dal seme gettato anni fa da Edoardo Fontanazza e lo facciamo uniti, siamo una grande squadra”.

 

“Nonostante le tante opposizioni – ha dichiarato il sindaco Maurizio Dipietro – la mia amministrazione continuerà a investire nella cultura e nelle realtà prestigiose come la Settimana federiciana, perché crediamo fortemente che la cultura sia il vero volano di lancio per la città”. Gli ha fatto eco l’assessore alle Attività culturali, Francesco Colianni, che ha annunciato: “Siamo già pronti al varo del progetto di riqualificazione del Castello di Lombardia con 600 mila euro per il recupero delle stanze reali del Cortile San Martino. Vogliamo intervenire al più presto anche sui Capannicoli, mentre stiamo per attivare il pagamento di ticket per le visite ai beni monumentali, così come si fa in tutto il mondo”.

 

Far crescere la cultura e l’economia della città unendo le forze è stato il motto ribadito da più parti. Nella visione di aprirsi alle collaborazioni, monumenti e chiese rimarranno aperti e visitabili (su prenotazione, per i gruppi di turisti) per tutta la settimana grazie all’interesse del Collegio delle confraternite cittadine e delle guide turistiche: “Anche la Settimana federiciana, così come la Settimana santa dà alla città di Enna la grande visibilità che merita, muovendo l’economia”, ha spiegato Ferdinado Scillia, presidente del Collegio dei rettori delle confraternite ennesi.

 

Tutte le novità in tempo reale sul profilo Facebook @settimanafedericiana curato dal creativo della comunicazione Luca Cino, dell’associazione La Fabbrica, che ha aggiunto: “Quest’anno per la prima volta abbiamo la possibilità di far conoscere la Settimana federiciana a tutto il mondo con un click, quindi attiviamoci!”. Suoi sono anche la nuova veste grafica e il nuovo logo della manifestazione, “un simbolo facilmente riconoscibile da tutti – ha spiegato – e che da ora identificherà l’evento negli anni a venire”.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php