free page hit counter

Riparte l’Appennino Bike Tour dal 4 al l4 aprile, le ultime due tappe toccheranno Capizzi e Nicosia

A soli nove mesi dalla prima riunione organizzativa di Appennino Bike Tour, il Giro dell’Italia che non ti aspetti, ideato dal Ministero dell’Ambiente, Vivi Appennino e Confcommercio Ascom, è stato presentato presso la Sala Auditorium del Ministero dell’Ambiente e Tutela del Territorio e del Mare il Piano per lo Sviluppo Sostenibile della Dorsale 2018-20 che porterà a mappare con cartellonistica il percorso individuato da Appennino Bike Tour diventando così la più grande Ciclo-Via d’Italia lungo le strade secondarie dell’Appennino.

Un progetto presentato lo scorso giugno al G7 Ambiente di Bologna dove è stato siglato un Patto di Amicizia per lo Sviluppo Sostenibile dell’Appennino e che, durante l’estate, ha visto Istituzioni di tutta Italia pedalare lungo la Dorsale portando il drappo tricolore da Municipio a Municipio. Un viaggio, raccontato passo passo da un libro, che ha coinvolto 14 Regioni, 43 Comuni tappa, oltre 300 Comuni di passaggio, 26 Parchi tra nazionali e regionali e migliaia di cittadini. Un risultato di grande importanza che ha visto le Istituzioni attivarsi a tutti i livelli, facendo squadra indipendentemente dal colore politico, con un obiettivo comune quello di rilanciare l’Appennino.

L’incontro tenutosi al Ministero si è dimostrato determinante dimostrando la volontà di dare continuità ad Appennino Bike Tour, un progetto fondamentale per il rilancio di questi territori capace di avviare uno Sviluppo Sostenibile di tutta la Dorsale. Sono stati così dettati i tempi del futuro della Via, definendo una programmazione triennale che vedrà da un lato il coinvolgimento costante dei Comuni attraversati del Giro e dall’altro l’avvio di azioni di comunicazione atte a valorizzare il percorso. Le prime novità partiranno già il prossimo aprile, dal 4 al 14, quando sarà ripercorsa nuovamente la Via. Questa volta in sella salirà il campione italiano di ultracyclist Omar Di Felice, vincitore delle più importanti competizioni internazionali del settore e autore di viaggi estremi nel Mondo, che percorrerà il Giro in soli undici giorni, con quattro soste al giorno nei 43 Comuni tappa. Chilometro dopo chilometro saranno ripercorse e valorizzate le centinaia di bellezze incontrate lungo il percorso. Cittadini, ciclisti, amministrazioni saranno invitati ad attendere e a dare il benvenuto al passaggio del campione colorando i propri paesi con i colori del Giro, azzurro e bianco.

La più grande Ciclo-Via d’Italia lungo le strade secondarie dell’Appennino sarà ripercorsa insieme al Campione Italiano Ultracyclist Omar Di Felice in soli 11 giorni. In sella per valorizzare le eccellenze del territorio, da Nord a Sud Italia. Saranno percorsi oltre 2.600 km, 43 Comuni tappa, 300 Comuni attraversati, 26 Parchi nazionali e regionali.  Un evento sportivo che abbinerà la passione dello sport alle bellezze del territorio con la scoperta di borghi, riserve naturali, castelli, prodotti tipici, eventi e tanto altro ancora!

Venerdì 13 aprile con la penultima tappa il tour arriverà nella zona dei Nebrodi, la partenza da Monforte San Giorgio alle 8 di mattina con fermate ad Antillo alle 10.45, a Montalbano Elicona  alle 14, Bronte alle 17.15 ed arrivo a Capizzi alle 20. Sabato 14 aprile ultima tappa con partenza da Capizzi alle 8, arrivo a Nicosia intorno alle 9.30, verranno toccati anche i Comuni di Petralia Sottana alle 10.45 e di Alia alle 14.00.

Un pensiero riguardo “Riparte l’Appennino Bike Tour dal 4 al l4 aprile, le ultime due tappe toccheranno Capizzi e Nicosia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php