Sperlinga, l’8 dicembre riapre il castello

Dopo quasi due anni, l’8 dicembre alle 10, riapre il celebre Castello di Sperlinga, simbolo del più piccolo Comune della provincia di Enna.

Chiuso nel gennaio 2015 per il distacco di un masso, la mancata fruizione del castello da parte dei visitatori ha causato non pochi problemi economici alle casse comunali, gli incassi annui si aggiravano intorno ai centomila euro, a cui andavano aggiunti gli incassi nell’indotto per tutte le attività economiche del piccolo Comune. Un intera economia che gira attorno a questo antico manufatto e che ha risentito non poco di questo distacco roccioso.

La svolta è avvenuta nel giugno 2017, quando la presidenza regionale della Protezione Civile ha stanziato oltre 56 mila euro per la messa in sicurezza del castello. Il 13 ottobre sono stati consegnati, alla ditta aggiudicataria, i lavori di consolidamento ed il 16 ottobre sono iniziati i lavori.

Il progetto prevedeva la realizzazione di una chiodatura in fibra di carbonio per assicurare la roccia pericolante, inoltre sono state rimosse piccole porzioni di roccia nel punto dove è avvenuto il crollo.

Per il fine settimana che va dall’8 al 10 dicembre il costo del biglietto per l’ingresso al castello, al museo etno-antropologico e al borgo rupestre sarà di tre euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

css.php