Troina, chiesto lo stato di calamità per i danni provocati dalla siccità

A seguito delle numerose segnalazioni pervenute da agricoltori, allevatori e associazioni di categoria

A causa del persistere del grave stato di siccità, causato dalla mancanza di piogge, che sta arrecando gravi danni alle aziende agricole e pastorali, compromettendo l’annata con pesanti ripercussioni economiche per mancata o ridotta produzione nel territorio comunale, la giunta comunale, con apposita delibera, ha chiesto al Presidente della Regione Siciliana il riconoscimento dello stato di calamità naturale.

“Abbiamo ricevuto numerose segnalazioni di danni di diversa natura da parte degli agricoltori, degli allevatori e delle associazioni di categoria – spiega il sindaco Fabio Venezia – , che hanno manifestato il proprio disagio per il protrarsi di una condizione che purtroppo sta aggravando le condizioni socio – economiche delle loro aziende, già alle prese con la crisi. Il settore delle cerealicultura e della zootecnia rappresenta una parte considerevole della produzione agricola del territorio troinese e, pertanto, abbiamo ritenuto doveroso richiedere alle istituzioni competenti l’adozione di misure straordinarie per cercare di fronteggiare la grave situazione verificatasi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia