“Vita 21 Enna” aderisce al progetto “Liberi di andare”. Insieme all’AISM per dire no alle barriere architettoniche e culturali

Insieme per dire no alle barriere architettoniche e culturali. L’Associazione Onlus “Vita 21 Enna” aderisce  al progetto “Liberi di andare”, promosso dalla locale sezione dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, di cui è Presidente Luca Sanfilippo, che, coinvolgendo diverse realtà non solo del volontariato ennese, si propone un  duplice obiettivo: predisporre un piano operativo capace di rendere fruibili gli spazi urbani a chi presenta difficoltà motorie e sensibilizzare la cittadinanza su quanto possano risultare faticose e complesse  per loro anche le azioni più semplici. L’iniziativa prevede due momenti. Domani, dalle 18, nel Centro Polifunzionale di Via dello Stadio, si terrà una tavola rotonda, alla quale interverranno il Presidente della sezione provinciale AISM di Enna Luca Sanfilippo, il vicepresidente nazionale dell’AISM, dott.ssa Maria Grazia Anzalone, il direttore sanitario aziendale dell’Asp di Enna, dott. Emanuele Cassarà, il dott. Marco Milazzo e, per l’amministrazione comunale, l’assessore alle Politiche Sociali Paolo Gargaglione e l’assessore alla Viabilità Biagio Scillia, proprio con l’obiettivo fotografare lo stato attuale della città e proporre alternative alle criticità emerse dall’analisi del territorio. A moderare l’incontro, nel corso del quale è possibile la partecipazione del pubblico, la giornalista Manuela Acqua.

Giovedì 27, sempre a partire dalle 18, è prevista una passeggiata lungo la via Roma con partenza dalla piazza San Tommaso fino alla piazza Pietro Antonio Coppola. Ad abbellire il percorso le opere d’arte di artisti ennesi che da ieri (martedì 19) fanno bella mostra nelle vetrine delle attività commerciali prive di barriere architettoniche, a testimonianza di quella particolare sensibilità capace davvero di cogliere l’essenza e la bellezza dell’esistere in tutte le sue forme.  Giovedì 27, in piazza San Francesco, si esibirà il gruppo folcloristico ennese “La rupe”, mentre il noto conoscitore e storico dell’arte ennese Rocco Lombardo relazionerà sulle caratteristiche storiche ed architettoniche del santuario di San Giuseppe, luogo di culto privo di barriere architettoniche.

A conclusione della kermesse è in programma un breve concerto, a cura del Liceo Musicale di Enna.

“Abbiamo deciso di aderire all’iniziativa – sono le parole di Milazzo – perchè siamo fortemente convinti della necessità di fare sistema nell’interesse dei cittadini tutti e della città nella sua interezza. Se rendiamo Enna più vivibile e creiamo insieme le condizioni, affinché nessuno si senta più ulteriormente penalizzato, a beneficiarne saremo tutti indistintamente”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

DONAZIONE A TELENICOSIA

Previsioni del tempo


Meteo Nicosia
css.php