A Nicosia ed in provincia di Enna continua il crollo demografico, record negativo nei primi 5 mesi dell’anno

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Non si arresta per nulla il crollo demografico, a Nicosia ed in provincia di Enna. L’Istat ha pubblicato i dati relativi ai primi cinque mesi dell’anno.

Da gennaio a maggio a Nicosia sono nati 31 bambini, a fronte di 82 decessi, con un saldo negativo di 51 abitanti. Sul fronte migratorio si registrano 27 nuovi residenti, ma coloro che hanno lasciato Nicosia sono ufficialmente 73, con un saldo negativo di 46 persone. In totale 97 persone in meno, quasi un centinaio che portano la popolazione locale a 13.318, rispetto ai 13.415 di fine 2018. Un trend negativo che sembra non arrestarsi e che invece si incrementa di anno in anno. Preoccupante è il dato secondo il quale i residenti reali sarebbero un numero inferiore a 13 mila. Molti sono i giovani che sono emigrati, ma che ancora risultano residenti a Nicosia e quindi vengono ancora contabilizzati come abitanti presenti in città.

In provincia di Enna non cambia molto 427 i nuovi nati, 938 morti, con un saldo negativo di 511 persone, a cui si aggiunge il saldo negativo della migrazione di 672 persone con un totale di 1.183 abitanti in meno, si scende dai 164.788 abitanti di fine 2018, ai 163.605 di fine maggio 2019.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: