A Nicosia il 13.6 % dei giovani si è fermato alla scuola media, il 22,9 % in tutta la provincia di Enna

Condividi l'articolo su:

E’ al di sotto della media nazionale il dato di abbandono scolastico a Nicosia pari al 13.6 % pubblicato da Openopolis. Lo studio fa riferimento al campione di giovani compreso tra i 18 ed i 24 anni che hanno deciso di non proseguire gli studi dopo la scuola media. Il dato è aggiornato al precedente anno scolastico.

In tutta la provincia di Enna il dato complessivo è del 22.9 %, con punte del 34,9 % a Leonforte, del 31 % a Regalbuto e del 29 % ad Agira. Il dato di Nicosia è il più basso di tutta la provincia e tra i più bassi del sud Italia.

La Sardegna e la Sicilia sono le due Regioni italiane con il più alto numero di abbandoni, rispettivamente con il 21.20 % ed il 20 %. L’Umbria con il 9.30 % e l’Abruzzo con il 7.30 % sono le regioni con il minor tasso dispersione scolastica. La media nazionale si attesta sul 14 %.

Nelle province siciliane Caltanissetta e Catania superano il 25%, e anche altre province mostrano valori molto alti. In particolare Ragusa (23,8%), la città metropolitana di Palermo (20,4%) e Trapani (20,3%). Messina e Agrigento, pur mantenendosi sopra la media nazionale, presentano una quota di abbandoni più contenuta, attorno al 16%.

L’Unione europea ha fissato come obiettivo che entro il 2020, i giovani europei tra 18 e 24 anni senza diploma superiore (o qualifica professionale), siano meno del 10% del totale. L’Italia è attualmente il quarto paese con più abbandoni (14%), dopo Malta, Spagna e Romania.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *