A Nicosia il 16 maggio verrà intitolato a Graziano Scaminaci Giulio il campetto di calcio di Santa Maria Maggiore

Condividi l'articolo su:

Nella mattina del 16 maggio il campetto di calcio di santa Maria Maggiore sarà intitolato alla memoria del giovane Graziano Scaminaci Giulio il sedicenne che nel mese di settembre del 2020 perse la vita in un incidente sulla strada statale 120 Nicosia-Troina, dopo avere perso il controllo della motocicletta. Graziano morì 12 giorni dopo l’incidente, in un ospedale di Catania, dove era stato trasportato in elisoccorso.

La tragica morte scosse l’intera comunità nicosiana, il sindaco Bonelli proclamò il lutto cittadino. Sull’episodio indaga la procura di Enna poiché a quanto pare l’incidente è riconducibile ad una grave azione di disturbo condotta da parte di un altro veicolo.

Prima dell’intitolazione del campetto, verrà celebrata presso la basilica di Santa Maria Maggiore una messa.

Non è la prima volta che Graziano ed il padre Giacomo, morto dopo sette mesi nel mese di aprile 2021, vengono ricordati dalla comunità nicosiana. Nel mese di luglio 2021 la famiglia Scaminaci Giulio ha voluto ricordare i congiunti scomparsi donando un defibrillatore alla scuola San Giacomo, l’apparecchiatura salvavita è stata messa a disposizione dell’istituto scolastico e dell’intera comunità di contrada San Giacomo, rendendo cardio-sicura questa parte del territorio nicosiano.

 


Condividi l'articolo su: