A Nicosia nel 2022 bollette TARI più leggere per le famiglie, il consiglio comunale approva le tariffe

Condividi l'articolo su:

Dopo l’approvazione da parte del consiglio comunale di Nicosia del PEF 2022, il Piano Economico Finanziario, che individua i costi complessivi del servizio di igiene urbana del comune, il civico consesso il 31 maggio ha approvato a maggioranza, 14 voti favorevoli ed uno contrario (Giacobbe), le tariffe TARI.

Il PEF 2021 ammontava a 1.847.038 euro, nel 2022 si è abbassato a 1.830.730 euro. La copertura del è imputabile alle 8.364 utenze domestiche per l’85% del costo complessivo ed alle utenze non domestiche, circa 744, per il restante 15%.  Nell’ultimo anno si è registrato una crescita del numero delle utenze domestiche, generata dall’incrocio di diverse banche dati.

Le tariffe che il consiglio comunale ha approvato hanno subito una riduzione rispetto all’anno passato e in maniera molto più decisiva rispetto agli anni passati. Ad esempio, una famiglia di 4 persone in un’abitazione di 100 metri quadrati nel 2021 pagava circa 340 euro di TARI, quest’anno nel pagherà 309, con una riduzione di poco meno del 10%.

La prima rata dovrà essere pagata entro il 31 agosto 2022 (35% calcolata con tariffe 2021), con possibilità di versamento in un’unica soluzione sempre entro la stessa data. Per chi opterà per la rateizzazione la seconda rata avrà scadenza al 30 settembre 2022 (35% calcolata con tariffe 2021) e la terza rata con scadenza 1 dicembre 2022 (calcolata con tariffe 2022 a saldo).

 


Condividi l'articolo su: