Agira, il sindaco Maria Greco revoca l’attività lavorativa per 28 ASU

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con una delibera di giunta il sindaco del Comune di Agira, Maria Greco, ha sospeso la prosecuzione di 28 lavoratori socialmente utili impegnati in alcuni servizi essenziali dell’Ente.

La decisione scaturisce a seguito di una recente sentenza della Corte d’Appello di Caltanissetta. La sentenza a seguito di un ricorso di cinque lavoratori condanna il Comune di Agira, in persona del Sindaco in carica, a corrispondere in favore dei ricorrenti lavoratori socialmente utili un risarcimento per danno “comunitario” pari a dodici mensilità dell’ultima retribuzione percepita, interessi legali e rivalutazione oltre alla refusione delle spese di lite dichiarando illegittimo l’utilizzo dei lavoratori ASU oltre i tre anni e quindi la prosecuzione dell’utilizzo.

Nella delibera di revoca viene anche citato il parere del segretario comunale Pierpaolo Nicolosi con il quale chiede alla giunta di annullare in autotutela la deliberazione n. 180/2020.

Immediata la reazione del gruppo di opposizione “Per Agira in difesa dei nostri valori” che ha inviato un’articolata nota al presidente della Regione, agli assessori Zambuto e Scavone e al prefetto di Enna richiedendo la revoca della delibera.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.