Agira, l’amministrazione comunale conferisce incarico legale di 20 mila euro contro l’assessorato regionale Energia sul mancato finanziamento del CCR

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La giunta comunale di Agira presieduta dal vice sindaco Nicola Cavallaro, assente il sindaco, ha conferito un incarico legale ad un professionista di Nicosia per impugnare presso l’assessorato regionale dell’Energia e dei servizi di Pubblica Utilità, Dipartimento Acque e rifiuti la mancata ammissione da parte del Comune al finanziamento previsto dall’avviso pubblico per la realizzazione del nuovo C.C.R  (Centro Comunale di Raccolta).

Nella delibera si legge che l’assessorato ha comunicato che la proposta di adesione all’avviso non è stata ammessa a verifica/valutazione. Successivamente il Comune ha trasmesso un reclamo ai motivi di non ammissibilità, ma l’assessorato ha confermato la volontà della non ammissione.

La giunta municipale a seguito della nota del responsabile del IV settore, ha preso atto che i motivi di esclusione alla valutazione del progetto non sono sostenuti da concreti motivi validi, richiedendo la nomina un legale per l’eventuale impugnazione della nota dell’assessorato e di tutti atti presupposti, connessi e conseguenti.

La giunta evidenziando i motivi dell’urgenza ha conferito l’incarico legale per un importo complessivo pari a 20.964,23 euro.

Si spera, adesso, che il comune di Agira venga riammesso con l’azione legale intrapresa tra gli enti beneficiari del finanziamento per la realizzazione del nuovo C.C.R..

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.