Agricoltura, Trentacoste (M5S): “Ora puntare su chiusura vecchie pratiche pagamenti Agea”

Condividi l'articolo su:

La conversione in legge del Decreto relativo al rilancio dei settori agricoli in crisi, contenente misure di sostegno ai settori olivicolo-oleario, agrumicolo, lattiero-caseario e al comparto zootecnico ovicaprino, in sofferenza da molti anni, non posso che sottolineare che tale provvedimento pone le premesse per un incremento delle nostre produzioni e, quindi, anche delle esportazioni, finendo per rafforzare sempre di più l’offerta agroalimentare italiana sui mercati mondiali“. Lo afferma il senatore M5S e membro della commissione agricoltura al Senato, Fabrizio Trentacoste.

Si tratta di un primo importante passo cui seguiranno altri interventi a sostegno dell’Agricoltura – continua Trentacoste -, della Zootecnia e della Pesca del nostro Paese“.

È necessario ora intervenire quanto prima su una grave problematica che colpisce le aziende agricole e che mortifica il lavoro di migliaia di agricoltori italiani: mi riferisco ai ritardi nei pagamenti di contributi e premi previsti dalla normativa europea, in particolare quelli del Piano di Sviluppo Rurale, da parte dell’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura (AgEA)“.

Alla luce di quanto esposto, – conclude Trentacoste – dobbiamo continuare a sostenere il settore agroalimentare come stiamo facendo oggi ed è per questo che dobbiamo chiudere le vecchie pratiche di pagamento, eredità dei governi che ci hanno preceduti, così da permettere all’Agricoltura di continuare ad essere un settore strategico del nostro Paese.

Sostenere l’agroalimentare italiano, i nostri agricoltori, allevatori e pescatori significa aiutare il Made in Italy e dare slancio alla nostra economia”.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: