Aidone, il 18 gennaio si celebrerà al Museo regionale il decennale del rientro degli acroliti di Morgantina

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’evento Morgantina lost and found Il decennale degli acroliti, organizzato in collaborazione tra Il Parco archeologico di Morgantina e della Villa romana del Casale di Piazza Armerina e il Comune di Aidone, su proposta delle associazioni Club per l’UNESCO di Enna e Archeoclub di Aidone – Morgantina con il coordinamento dell’archeologa Serena Raffiotta, è un momento di festa della comunità  di Aidone per il decennale del rientro degli acroliti di Morgantina; ma anche un momento di riflessione  sul fenomeno del recupero di tesori archeologici trafugati in passato. Il ritorno degli acroliti è stato infatti il primo di una serie di importanti recuperi di opere, oggi esposte nel Museo di Aidone, la sede naturale. La presenza del generale Roberto Riccardi, Comandante dei Carabinieri Patrimonio Culturale, sancisce l’attività svolta dalle autorità preposte per il rientro dei beni culturali illecitamente esportati.

Il recente libro del generale Riccardi, detective dell’arte, “Dai Monuments Men ai Carabinieri della cultura”, consente al grande pubblico di informarsi degnamente sull’attività svolta da questo reparto delle nostre forze dell’ordine molto all’avanguardia a livello internazionale. La presenza della cittadinanza di Aidone in festa conferma come a livello del cittadino comune si sia affermato il ruolo di dei beni culturali locali per l’identità della comunità. La visita guidata agli acroliti, ma anche alle altre opere recuperate negli ultimi anni e oggi esposte nel contesto del Museo, ha proprio lo scopo di far riflettere sul significato di queste opere: i gioielli di famiglia hanno valore reale se si conosce ed apprezza la funzione che hanno avuto nella storia della famiglia; l’inserimento in un percorso museale fa sì che le opere, di per sé importanti, possano essere organicamente inquadrate nelle vicende storiche.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: