Al Barbablù fest di Morgantina il 3 settembre Leo Gullotta e il 4 settembre Orchestra di piazza Vittorio

Condividi l'articolo su:

ARTICOLO PUBBLICATO IL 3 Settembre 2021

Due settimane fitte di teatro, musica e incontri che il territorio ha mostrato di gradire: a due spettacoli dalla fine del BarbablùFest – stasera alle 19,30 Leo Gullotta porta in scena “Minnazza” e domani (4 settembre) alle 20 la rassegna si chiuderà con la coinvolgente Orchestra di Piazza Vittorio – si tirano le somme e si scopre che i b&b sono pieni, i ristoranti e i visitatori al Museo di Aidone e all’area archeologica di Morgantina, sono cresciuti. E per una zona di solito tagliata fuori dai grandi flussi turistici, questa è già una vittoria. Stasera (3 settembre), al teatro  Leo Gullotta porterà il suo “Minnazza” spettacolo per voce solista su prose e liriche siciliane, antiche e moderne. Prende spunto dall’immagine antica della Madre Terra, “La Grande Madre” (Minnazza, appunto) un racconto sonoro che si snoda dalle origini della letteratura dell’Isola dei Ciclopi, fino ai nostri giorni. Biglietti: 8 euro. Si entra con green pass.

Domani sera alle 20 sarà l’Orchestra di Piazza Vittorio a chiudere il festival tra ritmo, balli e musica per raccontare vent’anni dello storico ensemble multietnico. “Dancefloor” è uno show dedicato al ballo, al ritmo e alla musica che supera i generi, gli stili e le nazioni, per raccontare la storia di un’utopia diventata realtà. L’OPV è veramente un ensemble multietnico unico nel panorama mondiale, fondato nel 2002 da Mario Tronco, con l’idea di creare un’orchestra stabile di musicisti provenienti da diversi paesi e culture. Un progetto che ha ridefinito il concetto stesso di World Music, ispirando decine di esperienze analoghe in Italia e nel mondo, e facendo dell’orchestra il segno tangibile di una scommessa possibile: tenere insieme continenti diversi, con le loro culture, i loro suoni e la loro storia. Da questa esperienza, partita dall’ombelico di Roma, dall’Esquilino, sono trascorsi quasi vent’anni: questo spettacolo li racconta. Biglietti: 12 euro. www.terzomillennio.info Si entra con green pass.

Fortemente voluto dall’assessore regionale ai Beni culturali e Identità siciliana Alberto Samonà, il festival vanta la direzione artistica del regista Giuseppe Dipasquale, l’organizzazione di Terzo Millennio.

 


Condividi l'articolo su:

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.