Al via dal 27 al 28 settembre la XXVII edizione del Corteo Storico in ricordo della visita di Carlo V a Nicosia

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il corteo storico più antico di Sicilia si svolge da ben 27 anni a Nicosia. Quest’anno la XXVII edizione del Corteo Storico celebrerà il 484° anniversario della visita dell’imperatore Carlo V a Nicosia e quest’anno in città verrà ospitato il terzo raduno dei Cortei storici di Sicilia.

Questo evento classico della città di Nicosia è organizzato dall’Associazione culturale “Corteo Storico Carlo V”, dal Mo.I.Ca. ed ha il patrocinio del Comune di Nicosia.

In questa edizione gli organizzatori hanno previsto di far svolgere la manifestazione in due giorni. Si parte venerdì 27 settembre alle 17.30, la chiesa di San Calogero in via Fratelli Testa ospiterà una mostra di quadri della pittrice Carmela Scardino, una mostra di monumenti in miniatura realizzati dai maestri Mario Di Costa e Giovanni Lo Faro. Il maestro ebanista intagliatore Michele Trovato esporrà delle penne d’arte realizzate artigianalmente. Il maestro Salvatore Tamburello esporrà opere d’arte tratte dalla raccolta “Ripercorrendo le orme dei padri”. Si potranno ammirare due abiti creati dalla giovane stilista emergente Maria Stefania Rubino.

Alle 19 inizierà il convegno “Tracce di Carlo V in Sicilia” con gli interventi della presidente dell’Associazione culturale “Corteo Storico Carlo V”, Anna Maria Li Volsi, che presenterà la XXVII edizione del Corteo Storico. Interverranno il professore Michele Di Fini, docente di lettere dell’Istituto superiore Fratelli Testa di Nicosia e il professore Calogero Ridulfo, docente ricercatore di Corleone.

Alle 21 la Pro Loco di Nicosia accoglierà i visitatori del corteo storico per una passeggiata nel centro storico.

Sabato 28 settembre è la giornata in cui si svolge il Corteo. Tradizionalmente partirà dal quartiere di Santa Maria Maggiore, con partenza da via San Simone sfileranno i gruppi storici più belli di Sicilia, quest’anno oltre ai gruppi locali, ci saranno sbandieratori, tamburini ed anche un falconiere provenienti da diverse parti dell’Isola.

Il corteo sfilerà per le vie del quartiere e si dirigerà verso il centro storico dove, preceduto dagli sbandieratori e musici di “Civitas Nicosiae”, diretti dal maestro Giuseppe Tamburello, farà il trionfale ingresso in piazza Garibaldi. Dopo la consegna dei regali e delle chiavi della città il figurante che interpreta Carlo V leggerà i privilegi concessi a Nicosia. Il gruppo “Sicularagonensia” si esibirà con balli d’epoca e i gruppi ospiti sfileranno sul palco in ordine in base all’epoca a cui sono legati i costumi indossati.

La serata si concluderà con uno spettacolo di cabaret.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Sergio Leonardi

Sergio Leonardi è un giornalista nato a Messina. Laureato nel 1992 in Economia e Commercio. Con la passione per la statistica, informatica, storia, sport e politica. Tra i fondatori di telenicosia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: