Amministrative a Nicosia. Gli attivisti del Movimento 5 Stelle organizzeranno una serie di eventi aperti alla cittadinanza

Condividi l'articolo su:

Nella riunione degli attivisti nicosiani del Movimento 5 Stelle che si è tenuta venerdì 4 ottobre, è emersa la necessità di aprirsi alla società civile attraverso una serie di eventi aperti a tutta la cittadinanza nei quali si parlerà dei problemi che attraversa Nicosia e di possibili soluzioni.

Mentre i diversi gruppi politici in queste settimane si stanno preparando nel solito modo, ovvero pensando solo a come vincere questa tornata elettorale, – affermano gli attivisti pentastellati – noi abbiamo deciso di scardinare questa ‘antica tradizione’ fatta solo di nomi, parentele e conta di probabili voti, pensando innanzitutto ai problemi reali di Nicosia. Per questo motivo organizzeremo nelle prossime settimane e nei prossimi mesi, fino a ridosso delle elezioni amministrative, una serie di incontri con la presenza di ministri, sottosegretari, componenti di commissioni e parlamentari regionali, nazionali ed europei che possano aiutarci a risolvere o dare soluzioni ai tanti problemi che affliggono la nostra città.

Vogliamo sfruttare al massimo la presenza dei nostri rappresentanti istituzionali al governo del paese e dentro tutte le istituzioni regionali, nazionali ed europee ed insieme ai cittadini nicosiani far conoscere la nostra realtà in questo momento difficile. – Continuano gli attivisti del M5S nicosiano.

Siamo consapevoli che sarà una battaglia dura (ma non impossibile), perchè gli altri gruppi politici forti sul territorio negli anni hanno costruito una rete forte clientelare, con parenti e uomini distribuiti in tutti i punti chiave del potere nicosiano. Smontare una macchina da voto così collaudata è un’impresa difficile. Si stanno preparando le ennesime liste folte di volti tristemente conosciuti, in cui non esiste destra, sinistra, ideologie o programmi, ma solo somme di voti, tra i soliti portatori di pacchetti elettorali, il tutto a discapito della popolazione che inerme o consapevole come al solito accetterà queste situazioni, salvo poi lamentarsi 24 ore dopo che le elezioni sono terminate. – Concludono il loro comunicato gli attivisti del M5S.

Nel nostro piccolo vogliamo dare una speranza ai cittadini nicosiani, quelli onesti, quelli scartati da ogni giro che conta, quelli che non hanno ottenuto favori e probabilmente pure quelli che i favori li hanno ottenuti, ma ora vedono una città nel degrado più totale con un’emigrazione che ha svuotato le strade, con tanti giovani costretti ad andare via, con le imprese che chiudono e contribuiscono alla desertificazione del territorio, con le tasse e le bollette di acqua e rifiuti in aumento e con servizi scadenti. Con strade di collegamento ridotte a trazzere, senza infrastrutture degne di un paese civile. Vogliamo dare un pizzico di speranza e tentare di invertire la rotta verso il baratro e questo dobbiamo e vogliamo farlo insieme ai cittadini nicosiani”.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *