Ance: tributo al costruttore leonfortese Gaetano Debole che denunciò malaffare

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Il consiglio generale dell’Ance, riunito il 29 maggio a Roma nella sede nazionale dell’Associazione costruttori, si è aperto con la testimonianza dell’imprenditore leonfortese Gaetano Debole, consigliere di Ance Enna che ha denunciato il malaffare che era in atto al Provveditorato di opere pubbliche di Palermo, contribuendo a far emergere il sistema corruttivo.

Nel suo intervento, di fronte alla platea dei colleghi imprenditori – si legge in una nota dell’Ance – Debole ha ringraziato l’Ance e il Presidente Buia per la “vicinanza e la solidarietà dimostrate a seguito dei fatti di cui sono stato vittima“, e ha lanciato un appello affinché il suo esempio sia seguito da tutti.

Il presidente Buia ha sottolineato: “Il gesto di coraggio del nostro collega dimostra ancora una volta che il sistema è fatto da persone oneste che meritano rispetto. A Debole dobbiamo tanto perché ha messo in gioco se stesso per la categoria e la difesa della legalità. L’Associazione è fortemente impegnata al fianco delle istituzioni e degli imprenditori per combattere corruzione e malaffare.” (ANSA).

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: