Appello della Cna di Enna: “Verificare con i creditori la copertura degli assegni”

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Verificare la copertura degli assegni dei nostri creditori prima di versarlo può salvare le sorti delle imprese con cui abbiamo da sempre collaborato” è l’appello che il presidente della CNA Filippo Scivoli lanci a tutte le imprese del territorio.

Sappiamo benissimo che l’assegno post datato sebbene non previsto sul piano formale è uno strumento con cui le imprese hanno garantito la dilazione dei pagamenti. Da quando sono stato staccati questi assegni ad oggi è cambiato tutto. Siamo in attesa di provvedimenti che immettano liquidità nel sistema delle imprese ma questi ancora tardano ad arrivare. Stiamo chiedendo provvedimenti tampone che evitano di pregiudicare le imprese che non possono coprire questi assegni e anche questi tardano ad arrivare.

Nelle more però noi stessi possiamo rendere attuali le misure che chiediamo a gran voce. –  continua il presidente di CNA – Verificare con il creditore la copertura dell’assegno è fondamentale. Versare un assegno scoperto o tenerlo in tasca sul piano dell’impresa che deve incassare non fa la differenza poiché in nessun caso si riceveranno le somme, ma con questo comportamento eviteremo di pregiudicare la vita di imprese con cui abbiamo collaborato per anni.Un pregiudizio che potrebbe lasciarle fuori dagli aiuti del sistema creditizio per una situazione imprevedibile in cui non hanno responsabilità.”

Questo sia chiaro non giustifica il ritardo a cui assistiamo“. Dichiara ancora Scivoli che in conclusione lancia un grido di allarme: “Abbiamo bisogno di liquidità immediata.”

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: