Arrivano in forza alla Questura di Enna nove vice sovrintendenti con la qualifica di ufficali di polizia giudiziaria

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

L’organico della Questura di Enna si accresce nuovamente di altri operatori ufficiali di polizia giudiziaria.

In particolare, il 4 luglio il questore di Enna, Antonino Pietro Romeo, insieme ai funzionari della Questura, ha ricevuto i neo vice sovrintendenti della Polizia di Stato, personale che, a seguito del superamento del corso di formazione, ha assunto la nuova qualifica.

Si tratta di poliziotti già in servizio con la diversa qualifica e ruolo di assistente capo, che, a seguito di un concorso-selezione, sono stati chiamati a frequentare un articolato corso di formazione, con lezioni, esami e tirocinio operativo. Avendo superato positivamente il corso, adesso, nel nuovo ruolo di sovrintendenti, assumeranno la qualifica di ufficiale di polizia giudiziaria, che attribuirà loro delicate funzioni, anche in rapporto alla dipendenza funzionale con la magistratura. Infatti, la nuova qualifica gli attribuisce, fra l’altro, maggiori responsabilità in ordine all’attività di polizia giudiziaria

I nuovi vice sovrintendenti Matteo Bertino, Giorgio Biondo, Antonio Bologna, Mario Di Prima, Sergio Mazzei, Michele Messana, Salvatore Maccarone, Angelo Fortunato e Michele Riggi,   alcuni di essi provenienti da altre province, andranno ad integrare, con la loro nuova ed accresciuta professionalità, gli organici dell’ufficio immigrazione, della polizia scientifica, della squadra mobile, di Piazza Armerina e Nicosia, nonché della polizia stradale e della sezione di polizia postale.

Il Questore ha fatto loro gli auguri di buon lavoro, sottolineando l’importanza e la delicatezza delle nuove responsabilità a cui sono chiamati, al servizio della collettività.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: