Articolo 1, da Enna un rinnovato impegno su elezioni europee e sul territorio

Condividi l'articolo su:

Nella giornata di sabato 27 aprile si sono riuniti ad Enna bassa gli iscritti e le iscritte di Articolo Uno della sezione comunale di Enna, con una platea molto ampia, che andava da uomini della cultura, ex amministratori, giovani e meno giovani. La riunione, presieduta dal segretario provinciale, Lillo Colaleo, è stata occasione per un dibattito sull’impegno del movimento sul comune capoluogo dove conta, d’altra parte, un centinaio di iscritti ed un precedente elettorale rilevante, avendo, su Enna Città, la lista alle politiche preso l’8,5% dei voti, attestandosi, pertanto, su una percentuale molto più alta rispetto alla media nazionale.

L’assemblea ha portato il movimento a prendere importanti considerazioni in relazione ad un impegno sulle imminenti elezioni europee e sulle vicende politiche del territorio. Anzitutto, l’assemblea ha ufficializzato l’appoggio per le elezioni europee al dott. Pietro Bartolo, candidatura indipendente nella lista PD – Siamo Europei – S&D. Dopodiché, ha deciso di strutturarsi a livello cittadino, eleggendo un segretario comunale del partito ed uno per i giovani: segretario della sezione comunale di Articolo Uno è stato eletto Andrea Luigi Mazzola, 30 anni, di professione scrittore e laureato presso la Scuola Normale di Pisa. Mentre, per il movimento giovanile, la scelta è ricaduta su Marco Greco, 18 anni, rappresentate di istituto al Liceo Classico di Enna, impegnato da sempre nelle associazioni studentesche progressiste.

Ad Enna, neppure un anno fa abbiamo raccolto, assieme ad altri, un risultato rilevante” osserva Lillo Colaleo, segretario provinciale “e dobbiamo valorizzare quella fiducia con un impegno incentrato sulla città. Un impegno che guardi a delle parole chiave: solidarietà, diritti sociali, diritti civili, umanità. Per noi, questi sono riferimenti cardinali per una politica che incarni pienamente lo spirito della Costituzione repubblicana, democratica ed antifascista. Crediamo inoltre che, in vista delle europee, la persona che possa meglio incarnare questa nostra idea sia il dott. Pietro Bartolo, medico impegnato da 28 anni a Lampedusa, da sempre in prima linea nell’accoglienza e nella solidarietà. In ragione di questo, ci sentiamo di sostenere questa candidatura autorevole ed indipendente nella lista PD – Socialisti & Democratici. Ovviamente, non si può sempre e solo parlare di grandi temi nazionali ed internazionali, ma serve un impegno che guardi davvero alla città. E riteniamo che attraverso la strutturazione della sezione comunale del partito, di poter cominciare finalmente a partecipare attivamente a quelle che sono le dinamiche cittadine”.

Dobbiamo subito metterci all’opera” commenta il neoeletto segretario comunale, Andrea Mazzola “Questa città ha bisogno di una stagione nuova, e a cui, soprattutto, serve un nuovo modo di intendere la politica. Una politica che sia, innanzi tutto, un’idea, un sogno, un’utopia. Una politica che possa essere vicina alle persone, ed entrare a far parte della loro quotidianità; una politica che faccia a meno delle vecchie logiche personalistiche per tornare ad essere un’idea che può dar forma al mondo. Serve lasciare indietro tutto ciò che è vecchio e abbracciare fiduciosi il nuovo che verrà, se lo sapremo costruire insieme”.

Infine, le parole di Marco Greco, segretario dei giovani: “L’impegno dei giovani deve essere sempre centrale. Abbiamo una lunga tradizione ad Enna sull’impegno giovanile ed è per questo che lavorerò per radicare il movimento giovanile e per aprire il dialogo con tutte i giovani e le associazioni di centrosinistra in coerenza allo spirito dell’appello nazionale. Bisogna organizzare una generazione per battere la lega e dare una nuova speranza per le giovani generazioni”.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *