Assessore regionale Pierobon: “Rigettata istanza discarica Agira”

Condividi l'articolo su:

L’attenzione del governo regionale è massima anche verso la provincia ennese, dove si vuole dare ascolto alle istanze dei cittadini e alle esigenze del territorio“. L’assessorato regionale ai Rifiuti guidato da Alberto Pierobon rassicura i cittadini di tutta la provincia ennese dai timori sulla nascita di impianti di rifiuti che possono arrecare nocumento alle popolazioni. Due le strutture che hanno sollevato le proteste: la prima è un impianto integrato a Centuripe, in contrada Muglia, la seconda una discarica ad Agira.

Per quanto riguarda l’impianto di Centuripe, la ditta Oikos aveva trasmesso lo scorso ottobre una proposta di realizzazione di impianto ma dall’assessorato spiegano che “nulla risulta in merito a istanze autorizzative, per cui nessuna procedura è mai stata avviata”. Se mai lo sarà, l’iter sarà rigoroso e si terranno conto delle esigenze dei cittadini.

L’altra questione riguarda Agira. “L’istanza per il progetto di realizzazione della discarica di Agira è stata rigettata”. La conferma arriva dall’assessorato regionale competente guidato da Alberto Pierobon. Le comunità locali possono così tirare un sospiro di sollievo dopo le rassicurazioni espresse dal presidente della Regione Musumeci e recentemente a Valguarnera direttamente dall’assessore Pierobon in occasione di un incontro pubblico. “Questo governo mette sempre al primo posto l’interesse pubblico dei cittadini e il suo territorio con le sue specifiche risorse naturali e potenzialità – spiega Pierobon – l’assessorato tiene conto di tutte le osservazioni dei cittadini e i pareri pertinenti presentati. Il progetto della discarica era visto come dannoso e pericoloso per la popolazione ennese e il governo regionale vuole agire sempre in rispettosa armonia con le esigenze dei territori. Il governo regionale – prosegue l’assessore Pierobon – presta la massima attenzione alle tematiche ambientali e allo sviluppo e per questo intende rassicurare le comunità locali. I cittadini ennesi possono quindi stare tranquilli – conclude l’assessore – gli uffici sono sempre attenti e le procedure autorizzative prevedono tutte iter rigorosi”.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *