Assoro, premiata a Nicolosi per “Donna Siciliana 2019” l’artigiana del gioiello Graziana Giunta

Condividi l'articolo su:

Domenica scorsa 16 giugno, presso il parco comunale di Nicolosi, si è svolta la manifestazione “Donna Siciliana 2019” in cui sono state premiate donne siciliane che si sono distinte nella loro professione, nel sociale, nel mondo dell’arte e della musica, nella medicina e nell’artigianato.

La donna oggi è un esempio di multitasking, divisa fra mille impegni, famiglia, casa, sport, e lavoro. Sono una vera forza della natura, uno stimolo costante. Hanno una grande voglia di mettersi in gioco e crescere in tutti i sensi.

Il premio mira a valorizzarne il talento e a riconoscergli il loro impegno.

Fra le candidate a cui è stato assegnato il riconoscimento, un’artista dell’ennese, Graziana Giunta con la nota: “Per la sua originale attività artigianale siciliana nel costruire gioielli dalle pale del fico d’India”.

Graziana dopo aver frequentato l’istituto d’arte, si laurea all’Accademia di Belle Arti e conclude il suo percorso con la formazione in pittura terapeutica antroposofica. Ha vissuto fra la Francia e l’Oceano Indiano dove ha fatto diverse esperienze lavorative e umane che ne hanno segnato il percorso.

Inizia ad utilizzare la fibra del fico d’India al liceo per i suoi lavori grafici; svolge tutta una serie di studi sulle texture, cioè le tracce che gli oggetti impregnati di colore lasciano sulla carta.

Partecipa a vari eventi in cui espone opere realizzati con il riciclo utilizzando plastica e pezzi di motore. Sempre con la plastica realizza dei monili.

Fonda l’atelier Manituana e nel 2010 riprende il lavoro con la fibra e nasce la prima collezione di gioielli Siku, nome che deriva dalla parola “Sicilia “e “Fikus – Indica Opuntia”.

Oggi il progetto si chiama Siku- project e presto avremo modo di vedere le ultime novità.

 


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *