Aveva rubato attrezzatura agricola, condannato alla residua pena definitiva, viene arrestato dalla Squadra Mobile di Enna

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Enna hanno dato seguito all’ordine di esecuzione per la detenzione domiciliare, emesso dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Caltanissetta, nei confronti del 53 enne  Angelo Cancilleri, residente a Enna, nei cui confronti figurano numerosi precedenti penali, riconosciuto colpevole del reato di furto aggravato commesso nel 2011.

In particolare, all’epoca dei fatti, anche a seguito delle dichiarazioni della vittima, gli investigatori riuscirono in breve tempo a raccogliere il materiale probatorio necessario per segnalarlo all’Autorità Giudiziaria.

Al termine dell’iter giudiziario, il 27 ottobre giungeva il provvedimento di condanna definitivo e gli agenti si mettevano subito alla ricerca dell’uomo, attraverso la ricognizione dei possibili luoghi da lui frequentati. Rientrato presso la sua abitazione a bordo del proprio furgone, tentava di forzare il blocco della Polizia di Stato, ma veniva immediatamente fermato dagli agenti.

Ultimate le formalità di rito, Angelo Cancilleri veniva sottoposto alla detenzione domiciliare per l’espiazione della pena residua di sei mesi.

 


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: