Ballottaggi, tra domenica e lunedì 8 comuni al voto in Sicilia

Condividi l'articolo su:

ARTICOLO PUBBLICATO IL 23 Ottobre 2021

PALERMO (ITALPRESS) – In Sicilia amministrative atto II. A 15 giorni dal primo turno, domani e lunedì 8 Comuni siciliani torneranno alle urne per i ballottaggi che decreteranno le elezioni dei nuovi sindaci. In altri due centri, Torretta nel Palermitano e Misterbianco nel Catanese, dove le amministrazioni sono state sciolte per infiltrazioni mafiose, si voterà invece per il primo turno soltanto nella giornata di domani. Otto comuni quindi per altrettante importanti sfide, i cui esiti potranno dare significative indicazioni sugli assetti politici e le alleanze in vista del voto regionale del prossimo anno.
Nell’Agrigentino seggi aperti a Favara e Canicattì. Nella prima città, governata negli ultimi 5 anni da una giunta pentastellata, a sfidarsi saranno da un lato Antonio Palumbo, un passato in Rifondazione comunista e oggi portabandiera dell’alleanza delle forze progressiste con il Movimento cinque stelle; dall’altro Salvatore Montaperto, che può contare sul sostegno delle forze di centrodestra. Il distacco tra Palumbo e Mantaperto al primo turno è stato di 600 voti. A Canicattì la corsa a due riguarda da un lato il già due volte sindaco Vincenzo Corbo, che ha dalla sua parte due liste civiche, dall’altro l’editore Cesare Sciabarrà, sostenuto anch’esso da liste civiche ma con l’appoggio di Fratelli d’Italia.
Nel Nisseno a San Cataldo il ballottaggio sarà il terreno di prova dell’alleanza Pd-Movimento cinque stelle e che punta sul nome di Gioacchino Comparato; il candidato (avanti al primo turno) se la vedrà con Claudio Vassallo, espressione di un pezzo consistente del centrodestra. Nel Catanese saranno i cittadini di Adrano a tornare alle urne per il ballottaggio: gli elettori dovranno scegliere tra Carmelo Pellegriti, candidato di Fdi e Udc e l’autonomista Fabio Mancuso.
Nel Ragusano, occhi puntati su Vittoria, probabilmente la sfida più importante di questo secondo turno. Qui la scelta dovrà ricadere o sull’ex primo cittadino Francesco Aiello, candidato del centrosinistra o su Salvo Sallemi del centrodestra. A dividerli al primo turno 10 punti percentuali.
Infine nel Siracusano si vota a Lentini, dove si giocherà una sfida tra i civici Saverio Bosco e Rosario Lo Faro; mentre a Rosolini si contenderanno la poltrona di primo cittadino Concetto Di Rosolini e Giovanni Spadola. Negli otto comuni i seggi resteranno aperti domani dalle 7 alle 22 e lunedì dalle 7 alle 14.
Urne aperte solo domenica 24, dalle 7 alle 23, per eleggere sindaco e consiglio comunale a Torretta, nel Palermitano e a Misterbianco, nel Catanese. L’eventuale turno di ballottaggio a Misterbianco (nel caso in cui nessun candidato a sindaco raggiungesse il 40% dei consensi) si terrà domenica 7 novembre.
(ITALPRESS).


Condividi l'articolo su:

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.