Barak trascina il Verona, Sassuolo ko in casa 4-2

Condividi l'articolo su:



REGGIO EMILIA (ITALPRESS) – Gol e spettacolo nel lunch match della 22esima giornata del Mapei Stadium. Alla fine esulta il Verona che supera il Sassuolo, eroe di giornata Antonin Barak, autore di tre gol e un assist. Agli emiliani non bastano le reti di Scamacca e Defrel. Tante assenze tra i neroverdi in mezzo al campo, una su tutte è quella dello squalificato Berardi. Dionisi praticamente costretto a schierare quattro terzini: Toljan e Rogerio fanno gli esterni di difesa, Muldur e Kyriakopoulos si spostano sulla trequarti assieme a Raspadori e alle spalle di Scamacca. Non ci sono particolari problemi di formazione per Tudor che recupera Barak e Montipò tra i pali ma deve sostituire Ilic, espulso con la Salernitana, in mediana. Dentro Tameze al fianco di Veloso. Pressing super offensivo per il Verona che mette subito alle corde il Sassuolo. Barak, Simeone e Ceccherini non inquadrano la porta ed è Caprari a sporcare i guantoni di Consigli che si rifugia in angolo sulla conclusione da posizione defilata dell’attaccante avversario. Sugli sviluppi del corner Gunter insacca su cross di Lazovic, ma il difensore scaligero partiva da una posizione di fuorigioco che il Var ravvisa cancellando il vantaggio ospite. Per vedere un pò di Sassuolo bisogna aspettare la mezzora quando Raspadori prova a sorprendere Montipò con un tiro da centrocampo: con un brivido il portiere smanaccia in angolo. Poco dopo è Ferrari a sfiorare in tuffo il gol, prima del finale di tempo tutto di marca avversaria. Caprari riceve da Barak e spedisce in buca d’angolo il diagonale dell’1-0, poi è proprio Barak a trovare la gioia personale quando Maxime Lopez lo colpisce nel tentativo di allontanare un pallone dall’area e la sfera carambola in porta. Due gol in 7 minuti per il Verona che nel recupero sfiora anche il tris, il Sassuolo è in bambola e ringrazia l’arrivo dell’intervallo. Grande chance per Barak in avvio di ripresa, sotto porta il ceco non trova la deviazione vincente. Scamacca riapre i giochi con una splendida sforbiciata che fulmina Montipò ma subito dopo Chiriches, con un ingenuo tocco di mano (visto dal Var), regala a Barak il rigore dell’1-3. Nel finale c’è tanto Sassuolo: Scamacca e Kyriakopoulos sfiorano il 2-3, il neoentrato Defrel lo trova di testa. Non basta alla squadra di Dionisi che cerca il 3-3 con una botta dalla distanza di Rogerio. Dall’altro lato Faraoni e Lazovic non chiudono la partita e allora a far calare i titoli di coda ci pensa ancora Barak, in pieno recupero, con un delizioso scavetto a Consigli per il 2-4 finale.
(ITALPRESS).



Source link


Condividi l'articolo su: