Barrafranca, arrestato il presunto autore di una rapina ad una tabaccheria

Condividi l'articolo su:

Nella serata del 23 gennaio,  i militari della Stazione di Barrafranca unitamente ai colleghi del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Piazza Armerina, arrestavano il 19 enne incensurato  Matteo Marchì, residente a Barrafranca, il giovane si è reso responsabile di una  rapina aggravata consumata qualche ora prima a Barrafranca ai danni di una tabaccheria.

Il giovane, alle ore 16.00 circa, armato di una pistola e con il volto coperto da casco integrale e da un mefisto utilizzato come scaldacollo, faceva irruzione all’interno della tabaccheria “Lanza” di via Vittorio Emanuele e, dopo aver esploso un colpo di pistola a scopo intimidatorio, si faceva consegnare l’incasso ammontante a circa 200 euro dileguandosi a bordo di un ciclomotore.

Immediate indagini e ricerche, che coinvolgendo numerose pattuglie della Compagnia Carabinieri di Piazza Armerina, permettevano di risalire all’identità dell’autore dell’atto criminoso e recuperavano all’interno di un rudere, poco distante dal luogo della rapina, il casco integrale e un borsone contenente l’abbigliamento precedentemente indossato dal giovane e un revolver calibro 32 con relativo munizionamento utilizzato durante la rapina e risultato oggetto di un furto.

L’arrestato, ultimate le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Enna, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sono in corso ulteriori accertamenti, anche al fine di verificare se l’arma sia stata utilizzata per commettere qualche altro delitto.


Condividi l'articolo su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: