Bielorussia, decine di migliaia in piazza contro Lukashenko

Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  


Bielorussia, decine di migliaia in piazza contro Lukashenko


Decine di migliaia di persone sono scese in piazza di nuovo a Minsk, radunandosi in Piazza dell’Indipendenza, per protestare contro la contestata rielezione alla presidenza di Alexander Lukashenko. Le forze di sicurezza hanno bloccato molte stazioni della metro, costringendo molte persone a recarsi a piedi sul luogo della concentrazione. La polizia ha continuato a trasmettere, con i megafoni, annunci contro i cortei illegali.


“Gli eventi di massa sono illegali, in caso di partecipazione sarete considerati responsabili”, la dichiarazione diffusa dal ministero dell’Interno. Mentre il capo della polizia, Ivan Kubrakov, ha esortato i cittadini a stare lontano dalla piazza.



Se ci dovessero essere disturbi all’ordine pubblico o rivolte in queste piazze, non avrete più a che fare con la polizia ma con l’esercito“, la minaccia che è arrivata dal ministero della Difesa.


Il ministro della Difesa, Viktor Jrenin, ha avvertito che i militari interverranno se saranno attaccati monumenti o installazioni militari. In particolare ha detto che non verrà tollerata la “profanazione” di questi “luoghi sacri” dove il popolo si reca per “depositare fiori e rendere omaggio ai difensori della Patria”.


Le intimidazioni del regime non spaventano più il popolo della Bielorussia, è stata la risposta della leader dell’opposizione, Svetlana Tikhanovskaya, alle autorità di Minsk. Si tratta “delle solite intimidazioni rivolte al popolo”, ha detto intervistata dall’agenzia Bns in Lituania dove si è rifugiata. “E’ un passo a cui la gente in Bielorussia è già abituata, ma non ha più paura ed è pronta a difendere i propri diritti. Nessuno – ha concluso – crede più al presidente”.


Lukashenko è tornato in elicottero nella sua residenza di Minsk nei pressi della manifestazione che si è svolta oggi indossando un giubbotto antiproiettile e un kalashnikov. E’ quanto riferisce l’agenzia russa Tass che cita un video diffuso sul canale Telegram della presidenza bielorussa.


All’inizio della giornata, i manifestanti si sono avvicinati alla residenza di Lukashenko intonando gli slogan ‘Vai via!’. Sono stati fermati dalle forze dell’ordine.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.



[themoneytizer id="16037-28"] [themoneytizer id="16037-16"]

Source link


Condividi l'articolo su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

redazione

Redazione TeleNicosia.it fondata nel luglio del 2013. La testata è iscritta al Tribunale di Nicosia al n° 2/2013.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: